Menu

Jaguar XE SV Project 8 : oltre i 320 km/h!

Jaguar XE SV Project 8,Jaguar, XE SV Project 8Jaguar vanta una grande tradizione nella produzione di splendide automobili aerodinamicamente efficienti e la XE è la Jaguar più aerodinamica di sempre.

La Jaguar XE SV Project 8 porta questo concetto di forma e funzionalità senza compromessi al livello successivo, con mirati interventi alla carrozzeria sviluppati dai progettisti della SVO per soddisfare l’obiettivo prestazionale della vettura: la velocità massima di oltre 320 km/h.

I pannelli esterni della carrozzeria della Jaguar XE SV Project 8 sottolineano le proporzioni dinamiche della zona posteriore dell’abitacolo della XE; solo la superficie del tetto e delle porte anteriori sono rimaste inalterate. Ulteriori interventi hanno riguardato la leggera monoscocca in alluminio.

Le modifiche includono:
Passaruota posteriori in alluminio con sporgenza da 55 mm, per pneumatici da 305;
Nuovo profilo delle porte posteriori in alluminio, per una linea più muscolosa della carrozzeria;
Nuovo profilo del bagagliaio per migliorare il flusso d’aria attraverso il diffusore posteriore.

L’uso esteso della fibra di carbonio su tutta la carrozzeria della Project 8 ha contribuito al raggiungimento del più basso peso in ordine di marcia (solo 1.745 kg) rispetto a qualsiasi berlina Jaguar con motore V8. In questo modo è stato possibile ottenere anche una ideale distribuzione dei pesi. I componenti compositi e in fibra di carbonio della Project 8 sono:
Passaruota anteriori in fibra di carbonio con sporgenza di 19 mm, bordi inferiori rifilati, ribassati per la presenza di pneumatici da 265 e fari allo xeno riposizionati;
Paraurti anteriore in fibra di carbonio con griglia centrale e griglie esterne ribassate per ottimizzare la gestione del flusso d’aria;
Splitter anteriore in fibra di carbonio a doppia sezione regolabile manualmente;
Cofano in fibra di carbonio con condotto di estrazione dell’aria integrato, che offre un risparmio di 3 kg rispetto alla versione di serie in alluminio, in grado di ridurre la resistenza e migliorare il raffreddamento;
Minigonne laterali ribassate in fibra di carbonio;
Paraurti posteriore in fibra di carbonio con grinze per la gestione del flusso d’aria che riducono la resistenza e bordi inferiori dei passaruota rifilati;
Diffusore posteriore in fibra di carbonio con sistema di scarico quadruplo Titanium Variable Active Exhaust;
Alettone aerodinamico posteriore monoblocco regolabile manualmente in due posizioni.

I test nella galleria del vento e le simulazioni con i modelli di fluidodinamica computazionale hanno migliorato le dotazioni aerodinamiche della vettura, compreso il sottoscocca, per ottenere una riduzione della portanza del 205% attraverso lo splitter anteriore e l’alettone posteriore nella modalità Track Mode. Ad una velocità di 300 km/h la deportanza è di oltre 122 kg, il 25 per cento in più della migliore concorrente della Project 8.

Ogni Project 8 dispone di esclusivi adesivi sullo splitter anteriore e sui laterali dell’alettone posteriore, oltre ad un badge tondo SVO sul portellone posteriore. Senza costi aggiuntivi è possibile eliminare il badge XE.

Rispecchiando la natura specifica della Project 8, gli interni sono studiati per enfatizzare la sensazione di connessione tra il guidatore e la vettura, con minime distrazioni o abbellimenti. Per questo, la Project 8 è offerta in due varianti: quattro posti in versione standard o due posti con Track Pack più orientata alla pista.

La versione standard a quattro posti è equipaggiata con i nuovi sedili anteriori Performance con telaio in magnesio, dotati degli esclusivi inserti in pelle Premium Jet con cuciture a contrasto Oyster e tessuto scamosciato Miko nelle parti centrali. Il logo Project 8 è stato cucito nei poggiatesta.
I sedili posteriori, per due soli passeggeri, sono stati ridisegnati con un ulteriore supporto laterale integrato nello schienale.

Per dare al guidatore tutte le informazioni necessarie su velocità, numero di giri e prestazioni dinamiche, sia su strada sia su pista, la Project 8 è dotata di un quadro strumenti TFT virtuale con display da 12,3” e sistema di navigazione a schermo intero 3D Map View, oltre al tachimetro e ad un’interfaccia Track Mode direttamente dietro il volante.
Di serie, la Project 8 è equipaggiata con un touchscreen da 10,2 pollici Touch Pro con funzionalità tipo tablet dotato di Dynamic-i, che consente di visualizzare un cronometro, un g-meter e i grafici relativi all’acceleratore e al sistema frenante sul display touchscreen. La tecnologia Dual View permette invece al passeggero e al guidatore di visualizzare contemporaneamente contenuti diversi sullo schermo centrale.

La Project 8 può operare come anche come un hotspot Wi-Fi 4G, consentendo di collegare ad internet fino a otto dispositivi e supportando pienamente le applicazioni del Jaguar InControl.

Il Secure Tracker migliora la sicurezza grazie a un monitoraggio proattivo del veicolo. Se la Project 8 viene rubata, il servizio di monitoraggio è in grado di operare con le forze dell’ordine per individuare e recuperare l’auto.
Il sistema Protect fornisce ulteriori rassicurazioni: nel caso improbabile di un guasto, permette di ottimizzare l’assistenza Jaguar, trasmettendo la posizione e i dati diagnostici della vettura per contribuire a ridurre al minimo i ritardi dell’intervento. Ove si verifichi l’impensabile e avvenga una collisione, il sistema emette automaticamente una chiamata SOS richiedendo l’intervento dei servizi di emergenza.

La Project 8 è equipaggiata con un magnifico sistema audio Meridian da 380W, sviluppato appositamente per la XE, con 11 altoparlanti (incluso il subwoofer) e funzionalità intelligenti come “Play more like this”, che compila automaticamente le playlist, o la Music Queue che rende più facile cercare e aggiungere brani, album o artisti a una sequenza di brani mentre è ancora in riproduzione la traccia corrente.

Per un uso intenso su pista, la variante con Track Pack opzionale consente di risparmiare 12,2 kg sostituendo i sedili anteriori Performance dal telaio in magnesio con i leggeri Carbon Fibre Racing Seat anteriori. Come nei sedili Performance, gli elementi in fibra di carbonio sono rifiniti in pelle Premium Jet e tessuto scamosciato, con il marchio Project 8 sui poggiatesta. Le cinture a quattro punti d’ancoraggio supplementari offrono la massima sicurezza in pista; nell’equipaggiamento di serie è presente anche un estintore.

Sulla versione con Track Pack i sedili posteriori e le cinture di sicurezza sono stati sostituiti da un pannello composito rivestito di moquette con marchio Project 8 e da un telaio di ancoraggio supplementare.

All’esterno, le Project 8 equipaggiate con Track Pack vantano un tetto verniciato in nero lucido e decalcomanie a due bande longitudinali Project 8.


Il cuore della Project 8 è la più recente evoluzione del comprovato 5,0 litri V8 Sovralimentato Jaguar, specificatamente modificato per offrire 600 CV e 700 Nm di coppia, la potenza più elevata di qualsiasi vettura Jaguar stradale.
Per ottenere questa erogazione di potenza, gli ingegneri SVO hanno regolato finemente il software di calibrazione del motore consentendo una migliore respirazione sia sul lato di aspirazione sia sul lato di scarico del motore.
Il sistema di aspirazione dell’aria è stato sviluppato appositamente per la Project 8 ed è stato ottimizzato per aumentare l’efficienza del flusso, riducendo la circolazione d’aria e la caduta di pressione all’interno dell’airbox. Il sistema è alimentato da condotti nel paraurti sagomato anteriore in fibra di carbonio.

La Project 8 utilizza un esclusivo scarico Titanium Variable Active progettato per fornire prestazioni costanti durante lunghi periodi di utilizzo su pista. Il sistema, posto nel diffusore posteriore, termina con i quadrupli tubi di scarico da 89 mm per una sonorità dal ruggito fenomenale.

Il sistema di raffreddamento del V8 è stato ampiamente modificato per garantire resistenza e durata in condizioni estreme su pista e alle alte temperature. Anche la presa d’aria sul cofano in fibra di carbonio svolge un ruolo attivo nella gestione delle temperature del motore. Situata in una zona a bassa pressione, l’apertura ha il doppio vantaggio di ridurre la resistenza e di aiutare a gestire il flusso d’aria attraverso il vano motore, spingendo all’esterno l’aria calda.


Per massimizzare la trazione e offrire gli eccezionali livelli di potenza e di coppia del 5,0 litri V8 Sovralimentato, la Project 8 utilizza una versione ricalibrata del sistema Quickshift All-Wheel Drive Jaguar a otto rapporti. Il cambio è in grado di selezionare la marcia in soli 200 millisecondi e di scalare in modo non sequenziale, andando ad esempio dalla 8a alla 2a nelle situazioni più estreme.

In questo modo contribuisce ad offrire una straordinaria precisione e sicurezza con un’eccellente qualità di cambiata e con il massimo livello di coppia.

Per la prima volta sulla più piccola delle berline Jaguar, la Project 8 presenta un Electronic Active Differential (EAD) che lavora con il sistema Intelligent Driveline Dynamics per gestire con precisione la distribuzione della coppia a ciascuna ruota posteriore. In combinazione con gli avanzati e generosi alberi di trasmissione anteriori e posteriori, l’EAD garantisce la massima potenza e trazione in tutte le situazioni di guida, contribuendo agli eccezionali tempi su pista raggiungibili dalla Project 8.
Per mantenere la temperatura del differenziale sotto controllo, in particolare durante l’utilizzo prolungato in pista, la Project 8 incorpora un dispositivo di raffreddamento alloggiato nel diffusore posteriore.
La Project 8 è anche la prima Jaguar equipaggiata con una specifica modalità Track Mode, che migliora la gestione del corpo vettura e affina le risposte sia dell’acceleratore e sia dello sterzo per offrire al guidatore massimi livelli di precisione e controllo.

Con una geometria a quadrilatero nell’anteriore e un sistema Integral Link nel posteriore, la Project 8 offre un assetto perfetto dalle eccezionali prestazioni, garantendo una eccellente guidabilità su tutte le superfici stradali. Il sistema di propulsione e la trazione AWD sono completati da una vasta gamma di miglioramenti al telaio e alle sospensioni, sviluppati attraverso un intenso programma di test su pista, tra cui Nardo e Nürburgring Nordschleife. Questo è il programma più orientato alla pista mai realizzato da SVO.

L’aumento della rigidità laterale è stato l’elemento fondamentale per le modifiche riguardanti l’asse anteriore e posteriore della Project 8, che si combinano per offrire eccellenti livelli in termini di velocità, precisione, capacità in curva e sicurezza. I nuovi snodi progettati dalla SVO e realizzati da una singola billetta incorporano cuscinetti ceramici al nitruro di silicio in stile Formula 1 dalle elevatissime prestazioni, che riducono la massa non sospesa di 840 g, aumentando la rigidità, migliorando la risposta dello sterzo e riducendo l’attrito. L’utilizzo di cuscinetti ceramici è una novità assoluta nel settore ed un’esclusiva Jaguar Land Rover.

Boccole di sospensione più rigide completano la geometria dei nuovi snodi, mentre il braccio trasversale superiore nella zona posteriore utilizza giunti a sfera invece delle classiche bronzine.

Le barre antiribaltamento anteriori e posteriori sono state finemente tarate per ottimizzare l’aderenza e la trazione, mentre il sistema EPAS (Electric Power Assisted Steering) è stato ricalibrato tramite uno smorzamento variabile per offrire una guida confortevole a bassa velocità e una risposta precisa alle velocità più elevate.
Per assicurare incomparabili prestazioni su pista, la Project 8 dispone di molle elicoidali regolabili in altezza e di ammortizzatori a variazione continua in alluminio, nonché della possibilità di scegliere tra due diverse altezze di guida, standard per la strada e ribassata di 15 mm per l’uso in pista.

Novità assoluta per Jaguar, i nuovi freni carboceramici (CCB) della Project 8 adottano le più recenti tecnologie per offrire le massime prestazioni anche nelle condizioni più difficili. Il sistema frenante CCB, diverso da quello a matrice carboceramica (CCM) presente sulla F-TYPE SVR, è costituito da dischi frontali doppio corpo da 400 mm con pinze in alluminio a sei pistoncini e dischi posteriori doppio corpo da 396 mm con pinze scorrevoli a un solo pistoncino.
Il sistema CCB offre una minor massa non sospesa ed una sensazione di frenata estremamente costante, oltre ad ottima durata e resistenza al fading. La Project 8 utilizza un liquido sintetico da competizione (Synthetic Racing Fluid) con un punto di ebollizione estremamente elevato, perfetto per l’uso nelle condizioni più estreme.
La tecnologia Jaguar Torque Vectoring by Braking contribuisce a ridurre al minimo il sottosterzo frenando in modo indipendente le ruote interne durante la curva, lavorando con l’Electronic Active Differential per gestire con precisione l’afflusso della coppia alle ruote posteriori.
Inserendo la modalità Track Mode si attivano le impostazioni tarate per l’uso in pista dei sistemi Intelligent Driveline Dynamics, Adaptive Dynamics, Dynamic Stability Control (DSC), ABS, Torque Vectoring by Braking ed EPAS.

I cerchi e gli pneumatici della Project 8 sono i più grandi mai montati su una berlina sportiva Jaguar stradale. Con dimensioni di 9,5 x 20 pollici all’anteriore, 11 x 20 pollici al posteriore e pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2 ad alte prestazioni, i cerchi in lega di alluminio forgiata sono stati progettati per offrire leggerezza in termini di peso e rigidità.

ReporTMotori TV

Newsletter