Menu

Jaguar XJ220 : a Silverstone un evento unico!

Una supercar che stupisce ancora una volta, perché sul circuito di Silverstone, è nuovamente record per le Jaguar XJ220 .

Sono trascorsi 25 anni da quando la Jaguar XJ220 , sportivissima con motore centrale e stile inconfondibile ha lasciato il mercato, una delle vetture del marchio inglese più veloce di sempre anche perché, ancora oggi detiene il record di Jaguar stradale più veloce al mondo, con una velocità massima di ben 340 km/h!

E’ stata prodotta in soli 271 esemplari, tutti realizzati tra il 1992 ed il 1994, auto realizzata in collaborazione con la TWR (Tom Walkinshaw Racing) ed era venduta ad un prezzo di oltre 470.000 sterline.

Così si è pensato bene di radunare le Jaguar XJ220 sul circuito di Silverstone, un evento che ha riunito per ora oltre 50 esemplari, provenienti da tutto il mondo e che nel mese di luglio, promette di superarsi.

Aveva un motore V6 da 3,5 litri con una potenza massima di 542 cavalli, il tutto abbinato ad un cambio manuale cinque marce, valori questi che rendevano la XJ220 estremamente performante.

Fu realizzata anche una versione da corsa, la XJ220C , vettura che nel 1993 fu chiamato a partecipare ad alcune delle più difficili car dell’epoca, la Classe GT. In quell’occasione, la Jaguar XJ220 guidata da David Coulthard e David Brabham vinsero nella categoria GT a Le Mans.

David Brabham : “Quando ho visto la XJ220, devo ammettere che ho pensato che fosse una bestia sexy, ma non appena abbiamo iniziato a testarla è emerso subito che era difficile da guidare. Un ala posteriore molto più grande di quella di serie è stato montata per la gara, per fare in maniera tale che la vettura fosse stabile, veloce, senza alterarne lo stile. Era lenta per la classe GT e non avevamo molte probabilità di vincere.  Rappresentare Jaguar a Le Mans era già qualcosa di molto innovativo,  essere sul podio dopo la gara è stata incredibile, con un mare di fan che ci acclamavano. Mio fratello è stato uno dei vincitori della gara con Peugeot, quindi è stato un momento particolarmente speciale per la famiglia Brabham, che celebra una doppia vittoria. E poi, naturalmente, siamo stati squalificati …”

 

ReporTMotori TV

Newsletter