Menu

Moto Guzzi Audace

Moto Guzzi AudaceArriva più audace che mai, carica di grinta, personalità e tecnologia: parliamo della Moto Guzzi Audace !

Appariscente, muscolosa, cattiva, Moto Guzzi Audace si fa riconoscere immediatamente dal frontale, reso più leggero stilisticamente dal gruppo ottico circolare e dalla presenza del parafango in carbonio montato su una forcella priva dei cannocchiali di copertura.

Audace non ha cromature: ogni dettaglio meccanico, ogni più piccola parte metallica a vista è scura come la notte, condizione ideale per godersi in solitaria una moto dalla calamitante bellezza come questa nuova Moto Guzzi 1400cc.

Audace è la perfetta rappresentazione della seconda anima del marchio Moto Guzzi, quella urban dark. Un’anima scura già anticipata da Moto Guzzi V7 II Stone e ribadito dagli elementi di personalizzazione Dark Rider che Guzzi ha sviluppato per la “750” di Mandello.

Miguel Galluzzi, il designer che guida il PADC (Piaggio Group Advanced Design Center) di Pasadena in California, così presenta la nuova Audace: “I primi passi del nuovo corso di Moto Guzzi hanno preso le mosse dalla celebrazione dei primi 90 anni di vita di questo grandissimo marchio, nato nel 1921 e unico al mondo per i valori motociclistici che incarna. La voglia di crescere di Moto Guzzi si sintetizza perfettamente nel carattere forte e senza compromessi della nuova Audace. Credo che questa moto, oggi, racconti meglio di qualunque parola l’anima più moderna e il futuro del marchio di Mandello. Basta guardarla e guidarla per avere ogni risposta. Sedersi su questa moto imponente, avviare il possente bicilindrico e andare, è tutto quello che serve per capire cosa Moto Guzzi rappresenta oggi. La nuova Audace interpreta alla perfezione il più autentico spirito Moto Guzzi”.

La luce, sulle linee della Audace, arriva solo nel netto contrasto con il colore che la fascia lateralmente e che fa scoprire numerosi dettagli inediti. Come il puntale sottocoppa, che ne incattivisce la vista laterale, la griglia metallica del radiatore e lo scarico corto a megafono con flangia di supporto in alluminio pressofuso, dall’aspetto “fuorilegge”, ma invece all’avanguardia per contenimento delle emissioni inquinanti. Infatti, grazie all’utilizzo di un sistema d’aria secondaria e di un catalizzatore specifico, Audace è la prima Moto Guzzi omologata Euro 4.

Leggeri i fianchetti laterali, come anche il supporto pedana passeggero. Spariscono – non siamo su una cruiser – le pedane a piattaforma, come anche il comando del cambio a bilanciere per lasciare spazio a pedane più sportive arretrate e al classico pedale del selettore del cambio.

Particolarmente curata la sella, dalla conformazione sportiva, rivestita con eco pelle dalle cuciture rosse a vista, ribassata nella seduta e integrabile con uno strapuntino (all’occorrenza amovibile) dedicato al passeggero. Il disegno del manubrio drag bar, grazie alla posizione delle pedane e al diverso piano di seduta della sella, determina una posizione di guida più allungata e dominante.

Di particolare pregio sono anche i coperchi valvole verniciati neri e con dettagli fresati, gli ammortizzatori posteriori pluriregolabili dotati di serbatoio del gas separato, le ruote in lega personalizzate con il logo Moto Guzzi e gli specchietti decisamente minimali.

Imponente e aggressiva, l’Audace sembra caricata sul retrotreno come un grosso felino pronto a scaricare la sua forza esplosiva per graffiare l’asfalto lasciando l’impronta del suo pneumatico posteriore oversize 200/60.

La generosità del bicilindrico a V di 90° da 1400 cc made in Mandello è qualità ormai arcinota e sull’Audace, grazie al nuovo impianto di scarico riprogettato nella fluidodinamica, ha guadagnato nuovo vigore agli alti regimi fino a una coppia da 
121 Nm a 3.000 giri/minuto. Ne consegue che, grazie a un vantaggioso rapporto peso/potenza, l’Audace scatta da ferma con un vigore insospettato.

Di certo, la Audace sarà la Moto Guzzi più utilizzata con la strategia di erogazione “Veloce” e sulla quale vigilerà maggiormente il controllo di trazione MGCT. Se il suo grande motore bicilindrico è il riferimento assoluto della categoria nel rapporto cilindrata-prestazioni-consumi, grazie all’ottimo rendimento termodinamico, l’evoluta gestione elettronica Ride-by-wire multimappa permette di poter scegliere fra tre mappature del motore: Turismo, Veloce e Pioggia. La nuova Moto Guzzi Audace è offerta in due varianti colore: Nero Travolgente e Rosso Impetuoso.

Debutta sulla nuova Audace la piattaforma multimediale a servizio del pilota di Moto Guzzi. MG-MP, disponibile come optional, è l’innovativo sistema multimediale capace di connettere la moto allo smartphone e conseguentemente alla Rete.

Con questa applicazione, scaricabile gratuitamente da App Store e Google Play, lo smartphone (iPhone o Android) diviene un vero e proprio sofisticato computer di bordo multifunzione e l’anello di connessione tra veicolo e Internet.

La connessione wireless consente di visualizzare simultaneamente sullo schermo dello smartphone una serie di informazioni fondamentali del veicolo, in modo da avere costantemente sempre sotto controllo i parametri di viaggio. Il touch screen dello smartphone permette di visualizzare cinque parametri per volta, scelti a piacere in un vasto menu, tra cui tachimetro, contagiri, potenza istantanea, coppia istantanea, consumo istantaneo e medio, velocità media e voltaggio batteria, accelerazione longitudinale e trip computer esteso. La funzione “Eco Ride” aiuta a limitare i consumi e a mantenere una condotta di guida eco-compatibile, fornendo una valutazione sintetica dei risultati ottenuti durante il viaggio.

Inoltre è possibile registrare i dati dei viaggi e rivederli sul computer o direttamente sulla app, analizzando il percorso effettuato insieme ai parametri di funzionamento del veicolo.

All’accensione della spia della riserva MG-MP offre l’indicazione sulla posizione dei distributori di benzina più vicini; inoltre il sistema permette di ritrovare facilmente il veicolo quando viene parcheggiato in un luogo sconosciuto, salvando automaticamente la posizione in cui è stato spento.

MG-MP include la funzione “Grip Warning” che replica per la massima visibilità le indicazioni sul funzionamento del controllo di trazione e fornisce in tempo reale informazioni sulla propria condotta di guida in relazione alle condizioni del fondo stradale. Una spia dedicata avvisa in caso di eccessivo sfruttamento dell’aderenza disponibile.

Grazie all’uso sinergico dei giroscopi e delle informazioni provenienti dal veicolo, lo smartphone si trasforma in un sofisticato strumento di misura dell’angolo di piega in curva grazie ad algoritmi appositamente sviluppati per la nuova Moto Guzzi. È possibile impostare le soglie limite sia per l’angolo di piega, sia per velocità di percorrenza e giri motore, il cui superamento viene indicato dall’accensione delle relative spie o dal lampeggio del cruscotto virtuale.

ReporTMotori TV

Newsletter