in

Mini 5 Porte Cooper D

Mini 5 Porte Cooper DE’ la naturale evoluzione di un modello di successo, è l’estensione familiare di una vettura che conquista al primo sguardo, la nuova Mini 5 Porte è pronta ad emozionare chi cerca spazio, originalità e prestazioni .

Nata come puro elemento di divertimento, nel corso del tempo si è evoluta fino ai giorni nostri, diventando un autentico oggetto di culto, uno strumento che diverte e trasmette al pilota quel feeling che spinge a volerla guidare per altre centinaia di chilometri: ora la Mini 5 Porte Cooper D si appresta a coinvolgere anche quella fetta di mercato che cerca non solo le prestazioni ed il gusto di guidare ma anche spazio, praticità ed un vano bagagli di quasi 1000 litri.

Le sue dimensioni sono contenute, i quasi 4 metri di lunghezza ne fanno un pratico strumento sia per la città che per i viaggi a medio e lungo raggio, oltretutto la tecnologia di cui è portatrice la nuova Mini 5 Porte è di assoluto rilievo.

La Mini 5 Porte testata da noi di ReportMotori.it è la Cooper D, versione particolarmente interessante visto che monta il nuovo motore 3 cilindri da 1,5 litri, un propulsore di ultimissima generazione che offre potenza, coppia e consumi contenuti e che al momento giusto riesce a spolverare una discreta grinta.

Su carta parliamo di un motore che riesce ad erogare 116 cavalli a 4000 giri al minuto con una coppia massima di 270 Nm disponibile già a partire dai 1750 giri al minuto, il tutto porta la nuova Mini 5 Porte Cooper D ad accelerare da 0 a 100 km/h in 9,4 secondi ed a toccare una velocità massima di 203 km/h.

Prestazioni ma anche consumi ridotti: nel ciclo urbano la casa dichiara 4,5 litri per 100 chilometri, valore che scende considerevolmente nell’utilizzo extraurbano, solo 3,3 litri !

La linea della nuova Mini 5 Porte appare classica e tradizionale con i volumi ben proporzionati, il frontale dominato dalla calandra tipica Mini, ospita gruppi ottici dal design particolarmente curato: l’esemplare da noi testato, era equipaggiata con fari allo xeno, accessorio che oltre ad aumentare notevolmente la sicurezza, vista anche l’enorme visibilità che garantisce durante la guida notturna, rende la vettura ancora più bella ed originale.

Cofano motore, calandra, ma anche portiere posteriori, ed una coda, piccola che rende la linea della nuova Mini 5 Porte, sobria, compatta ed elegante.

Alla guida della nuova Mini 5 Porte Cooper D, la prima sensazione è quella di trovarsi al cospetto di una vettura di segmento decisamente superiore, la sensazione di comfort è notevole, anche ad andature elevate, nell’abitacolo tutto è filtrato, dai rumori esterni alla voce del motore, il silenzio regna sovrano!

Volante piccolo, strumentazione raccolta in un quadrante che ospita numerosissime funzioni ed una plancia che, come da tradizione Mini, ospita un elemento circolare di notevoli dimensioni, al cui interno è presente tutta la tecnologia made in BMW!!

Dal navigatore satellitare alla radio con DAB, dalle molteplici possibilità di collegare dispositivi esterni multimediali all’organizer elettronico: la centrale informativa Mini è ricca di tecnologia, di connettività, di personalizzazione.

Grazie anche al touch pad presente sul tunnel centrale, il guidatore ha la possibilità di comandare, agevolmente ed in tutta sicurezza, tutte le funzioni presenti nell’impianto multimediale .

Degno di nota è il pulsante d’accessione, un piccolo vezzo che sottolinea l’esclusività di una vettura che nasce per stupire!

Marco Lasala
Ultimi post di Marco Lasala (vedi tutto)

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

CLA 45 AMG Shooting Brake

Aprilia Caponord 1200 Rally