Menu

Audi infotainment

Audi infotainment

In occasione del CES di Las Vegas, Audi presenterà interessanti novità anche nel campo dell’infotainment.

Una di queste novità riguardanti l’infotainment, è l’Audi phone box della nuova Q7, che serve per collegare la vettura allo smarphone in tutta comodità.

Il sistema è ora in grado ricaricare in modo induttivo i telefoni cellulari adatti secondo lo standard Qi.

Un’altra novità è rappresentata dal suono tridimensionale. Nella nuova Audi Q7, gli impianti audio Bose e Bang & Olufsen di alta qualità integrano altoparlanti supplementari che consentono la riproduzione del suono anche in altezza. Con l’ausilio di un algoritmo complesso, partendo da tradizionali registrazioni stereo o 5.1 le informazioni vengono calcolate per la terza dimensione e predisposte per il gruppo degli altoparlanti.

Con il pianale modulare di infotainment e la sua rete di tecnologie, Audi apre nuovi orizzonti per quanto riguarda l’infotainment. Con la rivoluzionaria architettura a moduli per l’elettronica, il marchio dei quattro anelli si avvicina ai cicli veloci dell’elettronica di consumo.

Nel 2012, a bordo di Audi A3 ha debuttato il pianale modulare di infotainment (MIB), il cui cuore è rappresentato da un chip NVIDIA T 20. Solo un anno e mezzo dopo, la seconda generazione del MIB viene utilizzata in Audi TT e nella nuova Audi A6 e A7 Sportback. Anche in questo caso, un processore NVIDIA è protagonista. Il T 30 è un chip quad-core che collabora con un programma grafico in 3D realizzato dagli specialisti dei software Rightware e che consente di visualizzare immagini con una grafica brillante su due display contemporaneamente. Grazie alla struttura modulare, Audi garantisce sempre lo stato dell’arte del MIB ed è in grado di integrare velocemente interessanti novità legate all’elettronica di consumo.

Anche il tablet Audi, che ha debuttato sulla nuova Q7, vanta un chip NVIDIA, nello specifico il Tegra 4. Con il suo display attivo da 10,1 pollici, il tablet Audi è utilizzato per il Rear Seat Entertainment mobile. All’interno della vettura, il dispositivo si collega via WLAN al sistema di infotainment e navigazione di bordo. Il tablet Audi è studiato appositamente per lo speciale uso in auto. Così è estremamente robusto, oltre a essere caratterizzato da una qualità superiore. Ovviamente il dispositivo può essere utilizzato con una rete WLAN anche al di fuori della vettura.

 

ReporTMotori TV

Newsletter