Menu

Cal Crutchlow fuori dai giochi Argentini

Cal CrutchlowCal Crutchlow dopo l’incidente in Australia è stato sottoposto a controlli che hanno evidenziato una forte contusione alla mano destra con sublussazione del mignolo.

Successivi controlli hanno dimostrato che Cal Crutchlow riportava una microfrattura del dito cui è seguito un intervento chirurgico per inserimento di una vita stabilizzatrice.
Cal Crutchlow, che conosceva già il tracciato di Termas de Rio Hondo avendo preso parte a due giorni di test lo scorso anno, sperava di riuscire a recuperare in tempo per la gara argentina ma purtroppo il dolore ancora intenso alla mano destra, che di fatto gli impedisce di poter usare correttamente il freno anteriore, lo ha obbligato a dare forfait ed a rientrare in Inghilterra per continuare le terapie riabilitative e cercare di essere pronto per la gara di Jerez.
Crutchlow sarà sostituito in Argentina da Michele Pirro, pilota collaudatore del Ducati Test Team.
È la decima volta che il Motomondiale corre in Argentina (l’ultima volta è stata nel 1999 con la vittoria di Kenny Roberts Jr.), e dopo l’Oscar Galvez di Buenos Aires, Termas de Rio Hondo diventa il secondo tracciato nel paese sudamericano a ospitare una gara del campionato.
Andrea Dovizioso (Ducati Team #04)
“Il risultato in Texas è stato fantastico per me e per tutta la squadra. La gara è stata durissima e molto faticosa e questo terzo posto mi ha dato una soddisfazione particolare. Quando riesci ad ottenere questi risultati, che sembrano quasi impossibili, è davvero una bella sensazione. Stiamo lavorando tanto e cerchiamo di tirare fuori sempre il meglio dalla nostra moto. Adesso andiamo a Termas in Argentina, che è un circuito nuovo per quasi tutti i piloti. Non so cosa aspettarmi ma mi piace sempre correre sui nuovi circuiti e quindi sono curioso e molto motivato.”
Cal Crutchlow (Ducati Team #35)
“Sono veramente dispiaciuto, perché ci tenevo davvero a correre in Argentina. Martedì scorso mi hanno fatto una radiografia alla mano e hanno visto che il mignolo destro era ancora lussato e che c’era anche una piccola frattura, e quindi il Dottor Chao ha deciso di inserire una vite per stabilizzarlo. Purtroppo provo ancora troppo dolore alla mano destra: le nocche sono la parte che mi fa più male e non sono in condizione di poter correre questo weekend. Adesso torno a casa in Inghilterra per continuare la riabilitazione e farò il possibile per recuperare in vista del GP di Jerez.”
Il Circuito di Termas de Rio Hondo
Il circuito si trova a sei chilometri dalla cittadina termale, dalla quale prende il nome, nella provincia di Santiago del Estero nella parte settentrionale del paese. E’ stato costruito su 150 ettari di terreno e inaugurato ufficialmente a maggio 2008 con una gara del Campionato Argentino di Vetture Turismo. Nel 2012 ha subito una serie di lavori di ricostruzione, ristrutturazione e prolungamento con l’intenzione di farlo diventare il circuito più moderno, sicuro e spettacolare dell’America Latina. La sua lunghezza è 4.806 metri, contiene un totale di 14 curve, cinque delle quali a sinistra e nove a destra, e il rettilineo principale misura poco più di un chilometro.
Giro più veloce in gara: nuovo circuito
Qualifiche: nuovo circuito
Lunghezza gara: 25 giri (120,2 km)
Inizio gara: 14:00 ora locale (19:00 italiana)
Andrea Dovizioso
Moto: Ducati Desmosedici GP14
Numero di gara: 04
Età: 28 (nato il 23 marzo 1986 a Forlimpopoli, Italia)
Residenza: Forlì (Italia)
Gare: 206 (108 x MotoGP, 49 x 250cc, 49 x 125cc)
Primo GP: 2001 Gran Premio d’Italia (125cc)
Vittorie: 10 (1 x MotoGP, 4 x 250cc, 5 x 125cc)
Prima vittoria: 2004 Gran Premio di Sudafrica (125cc)
Pole: 14 (1 x MotoGP, 4 x 250cc, 9 x 125cc)
Prima Pole: 2003 Gran Premio di Francia (125cc)
Titoli Mondiali: 1 (1 x 125cc)
Michele Pirro
Moto: Ducati Desmosedici GP14
Numero di gara: 51
Età: 27 (nato il 5 luglio 1986 a San Giovanni Rotondo, Italia)
Residenza: Cesena
Gare: 28
Primo GP: 2012 Qatar

ReporTMotori TV

Newsletter