in

Gran finale di MINI Challenge Brazil all’Autodromo Internacional de Curitiba

Tempo di lettura: 4 minuti

Dal 19 al 21 ottobre 2012 presso l’Autodromo Internacional de Curitiba si disputerà la finale del MINI Challenge Brazil. La manifestazione avrà un ospite d’eccezione, Andrea Gagliardini. Il pilota romano del Team MINI Roma by Progetto E20 si è piazzato secondo assoluto al MINI RUSHOUR 2012 – primo campionato italiano monomarca MINI, aggiudicandosi così il diritto di partecipare come ospite all’evento che chiude il MINI Challenge Brazil.

Partito da San Paolo il 24 marzo 2012, il MINI Challenge Brazil ha visto l’affermazione di un nuovo campione. Dopo Patrick Goncalves, vincitore nel 2010 e nel 2011, Victor Gentz si è imposto quest’anno, conquistando i punti decisivi nel penultimo round della stagione.
Il MINI Challenge è un campionato dalla tipica “impronta” MINI, perché rappresenta il mix unico fra sportività e lifestyle: un’occasione imperdibile che, dal 2004, esalta il tipico go-kart feeling di MINI in molti circuiti e paesi del mondo (Germania, Spagna, Australia, Nuova Zelanda, Argentina, Arabia Saudita e Italia). Un campionato monomarca entusiasmante per i fan MINI con la partecipazione di professionisti a creare eventi che “gasano” tutti gli appassionati dello sport motoristico.

Regolamento di gara. Le serie di MINI Challenge sono aperte a tutti i piloti maggiorenni in possesso della Licenza Nazionale A o di una Licenza Internazionale B/C.
La differenza vera la fanno i piloti, a bordo delle loro grintose MINI John Cooper Works Challenge, straordinarie racing car.

MINI garantisce parità di trattamento ai partecipanti, realizzando modelli da corsa preparati in un’unica struttura che sono “sigillati” al fine di prevenire modifiche non autorizzate.
Vengono inoltre sviluppati identici pacchetti tecnici per piloti e team con l’obiettivo di garantire un “face to face” da brivido. Grazie al lavoro di gruppo svolto da meccanici e ingegneri, tutti i partecipanti possono contare sul miglior equipaggiamento possibile.

I punti vengono assegnati in base alla prestazione del guidatore e a quella dell’intero team. In premio, per il pilota vincitore del MINI Challenge,c’è una strepitosa MINI John Cooper Works. Inoltre, per facilitare la partecipazione e per aumentare l’entusiasmo, sono state apportate alcune modifiche al regolamento di gara, prevedendo, per esempio, l’assegnazione di una “Golden MINI” ai piloti le cui prestazioni abbiano ricevuto una “menzione speciale”.
Dal 2011 è stata introdotta anche la classifica dedicata ai “Rookie”, aperta ai piloti con età massima di diciotto anni che non abbiano mai preso parte a una stagione del MINI Challenge. Sempre presente la classifica “Gentleman” riservata agli over 40. 

MINI Paddock Lounge. I fan MINI e gli appassionati dello sport motoristico vanno a nozze con il MINI Challenge perché regala loro la possibilità di assistere alle gare “live”, avvolti e “coccolati” dall’atmosfera magica che questa manifestazione riesce a creare. Un mood particolare che si può vivere sia in pista che nel paddock, grazie all’ambiente rilassato e decisamente lifestyle. Durante i fine settimana di gare, l’Hospitality di MINI rappresenta il punto di incontro ideale per i piloti, i team, gli sponsor, i partner e gli ospiti.
Cucina di ottimo livello per tutti, musica e la chance di essere vicino ai VIP. 

MINI John Cooper Works Challenge. Il propulsore della MINI John Cooper Works Challenge è un 1.6 cm 3 quattro cilindri in linea equipaggiato con due turbo compressori a iniezione diretta di benzina. Sotto il cofano ci sono 211 CV di potenza con una coppia massima di 260 Nm fra i 1.850 e i 5.700 giri che arriva a 280 Nm grazie al turbo.
Con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,1 secondi e una velocità massima che sfonda il tetto dei 240 km/h, la MINI John Cooper Works Challenge è la “queen” delle racing car.

Per aumentare le prestazioni, sono stati ottimizzati alcuni elementi come i pistoni, il filtro dell’aria, le prese aerodinamiche, il catalizzatore e i terminali di scarico. Il kit aerodinamico della MINI John Cooper Works Challenge comprende ala posteriore regolabile e diffusore posteriore.

Il modello è dotato di sospensioni anteriori McPherson indipendenti, EPAS (servosterzo elettrico) e di cerchi in alluminio MINI Challenge Design da 17 pollici. Un modello perfetto per affrontare curve strette e divorare rettilinei con una tenuta di strada da brividi. Sportiva e “all drivers open”, in perfetta sintonia con lo spirito del MINI Challenge!
Sport e sicurezza. MINI considera il binomio sport e sicurezza un obiettivo fondamentale. Per questa ragione, gli standard di sicurezza della MINI John Cooper Works Challenge sono rigorosamente elevati. L’abitacolo è dotato di una gabbia roll bar saldata al corpo macchina per formare un pezzo unico (ben oltre gli standard FIA). La gabbia sopporta stress estremi ed è stata ideata per deformarsiin modo programmato, senza mettere a rischio gli occupanti.
Inoltre, la MINI John Cooper Works Challenge monta un sedile RECARO con cinture di sicurezza a 6 punti di attacco ed è equipaggiata con il sistema HANS (Head And Neck Support) per proteggere testa e collo come in Formula Uno. Queste dotazioni fanno della MINI John Cooper Works Challenge un benchmark di sicurezza nelle competizioni.

MINI John Cooper Works. Anche la versione omologata per la strada della MINI John Cooper Works Challenge è un concentrato di potenza, al top per sportività e divertimento di guida. Il motore 1.6 cm 3 da 155 kW e 211 CV consente alla MINI John Cooper Works di raggiungere una velocità massima di 238 km/h e le permette di scattare da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi. Le carreggiate larghe, il passo lungo, gli sbalzi corti, il baricentro basso e le ruote posizionate agli angoli della carrozzeria sono una certezza: la MINI John Cooper Works ha la grinta sportiva nel DNA.

Programma MINI Challenge Brazil – Curitiba: Si inizia venerdì 19 ottobre con tre turni di prove libere, dalle 09:10 alle 15:10 e le qualifiche dalle 16:30 alle 16:50. Sabato 20 ottobre sarà la volta di Gara1 (25 min. + 1 Lap) alle 10:13 e di Gara2 (25 min. + 1 Lap) alle 14:28. Domenica 21 ottobre si svolgerà Gara3 (25 min. + 1 Lap) alle 10:53. Con la premiazione delle 11:23, l’edizione 2012 del MINI Challenge Brazil chiuderà i battenti.

Scritto da admin

Le carrozzerie ….

Jeep configurator