in

Moto2 – Per il Team Gresini una gara da dimenticare quella di Aragon

Tempo di lettura: < 1 minuto

20110919-100142.jpg

Purtroppo il momento non è assolutamente dei migliori per il Team Gresini Moto2 con un’altra giornata da dimenticare. La sola soddisfazione è quella di aver comunque avuto indicazioni positive sul nuovo telaio pur non confortate dai risultati in pista. Certamente ci sarà da lavorare ma la strada è quella giusta e se anche un pizzico di fortuna farà compagnia a Takahashi e Pirro nelle prossime gare il finale di stagione potrebbe riservare piacevoli sorprese.

Yuki Takahashi (31°) “Ero ormai vicinissimo ai primi e tutto lasciava pensare che avrei potuto ottenere un buon risultato malgrado avvertissi qualche problema di chattering. Invece una buca traditrice mi ha fatto perdere il controllo dell’anteriore della moto scivolando a terra. Il risultato è disastroso ma le indicazioni sul nuovo telaio sono buone e questo ci carica per il futuro. ”

Michele Pirro (n.c.) ”Ho ben poche cose da dire. Posso soltanto affermare che le basi del nuovo telaio sono interessanti e se prossimamente riusciremo a lavorare con continuità usciremo a testa alta da questa situazione. ”

Fausto Gresini “Yuki stava facendo un buona gara con tempi interessanti recuperando terreno sul chi lo precedeva ma ha rovinato tutto con una scivolata. Questa era la prima gara con il telaio nuovo e crediamo che abbia un buon potenziale. Ci sarà da lavorare parecchio ma siamo convinti che i risultati arriveranno e questo è il nostro principale obiettivo. ”

Scritto da admin

Sfortuna per Cairoli al Cross delle Nazioni

Elias cade sul circuito spagnolo