in

Tanti sforzi a Brno per il Team IodaRacing

Tempo di lettura: 2 minuti

20110816-171550.jpg

Ultima giornata sul Circuito di Brno, in Repubblica Ceca, dove IodaRacing ha portato oggi a termine il suo decimo appuntamento nel Campionato del Mondo MotoGP classe Moto2.
Un weekend tra alti e bassi per Simone Corsi #3 e Mattia Pasini #75, che sin dalle prime prove libere di venerdì mattina hanno tirato fuori grinta e determinazione.
In mattinata, sotto un caldo sole estivo e un cielo limpido, i piloti hanno affrontato i consueti 20 minuti di warm up, dimostrando di poter avere un buon passo gara. 13° tempo per Simone, che è riuscito ad abbassare ulteriormente il proprio best lap portandolo a 2’03’’830; vicinissimo Pasini, che ha chiuso 15° in 2’04’’415.
Alle ore 12.15 ha preso il via la gara: 20 giri in cui entrambi i piloti del team hanno cercato di dare il massimo per concludere il weekend ceco con soddisfazione. Scattati con decisione dalla terza fila in griglia di partenza, purtroppo Simone e Mattia non sono riusciti a tenere lo stesso ritmo dei piloti al top della classifica e hanno condotto una gara stabile. Dopo i primi sorpassi nelle tornate iniziali, per il resto della gara Corsi non è riuscito ad andare oltre l’8° posizione, seguendo in scia Espargarò e Rabat. Peccato per il penultimo giro, in cui Aegerter ha passato il romano facendolo chiudere 9°. Gara solitaria per Pasini che, rallentato dalla caduta di Krummenacher, non ha mai lasciato l’11° posizione.
Il prossimo appuntamento con il Campionato del Mondo MotoGP è il 28 agosto negli Stati Uniti con il Gran Premio di Indianapolis.

Simone Corsi #3 (9°)
“Oggi ce l’ho messa tutta. Speravo di fare meglio ma, purtroppo, per tutto il weekend non sono riuscito a sentire bene la moto e questo ha penalizzato la mia corsa. All’inizio qualche caduta davanti mi ha rallentato e mi ha fatto perdere contatto con i piloti in testa. Per il resto della gara sono riuscito a stare stabilmente in 8° posizione: peccato per il penultimo giro, in cui mi ha passato Aegerter. Ora dobbiamo andare avanti a lavorare per metterci a posto per Indianapolis ed affrontare la prossima gara con il giusto piede sin dalle prime prove del venerdì”.

Mattia Pasini #75 (11°)
“Non sono contentissimo, ma non posso nemmeno lamentarmi. All’inizio sono partito deciso ed ero veloce, poi pian piano ho perso il ritmo, rallentato anche dalla caduta di Krummenacher, che per poco non mi ha coinvolto. Questo weekend abbiamo lavorato bene: ora ad Indianapolis dovremo fare un altro passo in avanti per ridurre il gap con la testa della classifica”.

Scritto da admin

Stoner e Pedrosa testano la Honda RC213V

A Brno il Team Ducati MotoGP testa la GP11.1