in

Scarichi SC-Project Suzuki GSR 750

Tempo di lettura: < 1 minuto

La factory milanese SC-Project propone svariate configurazioni di silenziatori per la nuova naked di casa Suzuki, la GSR 750
Sono disponibili svariate configurazioni di silenziatori e materiali. Si va dall’elegante silenziatore ovale short con fondello in fibra di carbonio agli sportivi Gp e Gp Evo tutti disponibili in più materiali: fibra di carbonio, titanio ed acciaio inox satinato nero.
Tutti i leggerissimi silenziatori sono realizzati in inox, titanio o fibra di carbonio abbinati a raccordi in acciao inox aisi 304 con saldature a TIG e sono omologati per la circolazione su strada con l’apposito DB Killer inserito
Il sensibile miglioramento della maneggevolezza della moto è assicurato grazie alla drastica riduzione del peso dello scarico SC-Project rispetto all’impianto di serie; si passa dai 4,6 kg del silenziatore originale ai 2 kg di peso del terminale SC-Project compreso di raccordo, fascetta e DbKiller, con un risparmio di oltre 2,5 Kg! Notevole è la riduzione del calore emesso dallo scarico, grazie all’utilizzo di materiali come inox aisi a spessore ridotto, carbonio e titanio che disperdono il calore in maniera ottimale.
Aumento delle prestazioni e sound racing unito ad estetica dal ricercato stile fanno la differenza per La nuova urban sport nipponica, con un aumento di coppia ai medi/alti regimi e di circa 2,5 cv di potenza massima.

Marco Lasala
Ultimi post di Marco Lasala (vedi tutto)

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Comand Online

Terzo gradino del podio per Pedrosa