in

Suomy Apex Max Biaggi Edizione Limitata

Tempo di lettura: 3 minuti

Suomy è Campione del Mondo! Una vittoria tutta italiana: pilota, moto, casco e persino il circuito, Imola,  in cui Max Biaggi è stato incoronato campione del mondo Superbike.
Sei titoli in otto anni fanno di Suomy il leader incontrastato delle derivate di serie, categoria scelta da Suomy come laboratorio dove testare i prodotti super-racing, core business dell’azienda che produce in Italia al 100%.
Quest’anno però la vittoria ha un sapore più dolce perché è stato Max Biaggi a conquistarlo.
Max è stato il primo pilota Suomy!
Insieme da tanti anni, dai tempi in cui Max lottava con Valentino, anni in cui ha corso per  Yamaha, Honda, Suzuki… sempre insieme e finalmente insieme campioni del mondo, con la promessa di riprovarci ancora insieme già il prossimo anno!

Per festeggiare questa grande vittoria di SUOMY  ed il quinto titolo mondiale di Max, Suomy ha realizzato un casco unico, una creazione nata dal genio di Bargy, da sempre autore dei caschi di Max, che celebra le fasi salienti della vita sportiva del “corsaro” romano.
Un casco che verrà prodotto in serie limitata e numerata da 0001/1000.
Il numero 0003, il numero di Max, verrà aerografato da Bargy ed autografato con dedica ad personam dallo stesso Max per poi essere messo all’asta ed il ricavato andrà in beneficienza.
Il casco, modello Apex, verrà venduto al pubblico al prezzo di 400 euro. Sarà esposto al Salone di Milano presso lo stand Suomy Pad. 6 stand F25. APEX è il nuovo casco in fibra di SUOMY studiato nei minimi dettagli a livello di comfort interno, tecnologia di costruzione, affidabilità e ovviamente, sicurezza dell’utente finale.
Come da tradizione SUOMY, APEX ha una forma esterna sportiva ma al tempo stesso garantisce il comfort che solo un casco di qualità può dare.
La calotta è composta di  quattro strati misti di tessuto di fibra di vetro, “aramidico” e carbonio in varie grammature e sistemati all’interno dello stampo secondo uno studio meticoloso effettuato dal nostro reparto Ricerca e Sviluppo, una calotta protettiva, rigida e leggera.
Gli interni sono completamente in pregiato tessuto COOLMAX® ACTIVE, un tessuto leggero e soffice che allontana il sudore dal corpo e mantiene freschi ed asciutti.
I guanciali e la calottina di comfort interno sono rimovibili, lavabili e sostituibili. I guanciali sono in differenti spessori per soddisfare tutte le taglie utente.
La presa aria regolabile, posta sulla mentoniera, provvede all’aerazione della parte anteriore/inferiore del casco.
La presa aria posta sulla parte superiore della calotta, provvede all’aerazione della parte anteriore/superiore del casco. Si attiva, in posizione di completa apertura o completa chiusura, tramite una comoda e pratica levetta a scatto ; essa per la sua ergonomia è attivabile anche a guanti indossati.
Il nuovo spoiler in policarbonato è stato testato e studiato insieme a tutto il progetto APEX, in galleria del vento. La sua forma permette di traslare il più lontano possibile, il punto di distacco del flusso aerodinamico. Più il punto è lontano dalla calotta, minori saranno le turbolenze generate dalla penetrazione del casco all’interno del flusso d’aria. Questo si traduce in meno turbolenze e quindi vibrazioni sul casco stesso.

Il sistema di ritenzione è l’ormai affidabile e testato “D-RING” ad anelli doppio D.
La visiera è un altro aspetto che SUOMY non tralascia mai. La sicurezza della vista è ormai importantissima; SUOMY stampa le proprie visiere da una lastra in piano e dopo le termoforma. Ogni visiera è un pezzo unico e con proprietà ottiche senza eguali. In più grazie a questo processo non è necessaria l’applicazione all’interno della visiera, di lenti sovrapposte in quanto già provviste di trattamento permanente “antifog”.

Marco Lasala

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Il Team Gresini conta su Simoncelli per la tappa in Portogallo

Valentino Rossi punta al podio in Portogallo