Menu

Anteprima italiana per il nuovo Skoda Kodiaq RS

Skoda Kodiaq RS

Dopo il recente debutto al Salone dell’auto di Parigi, Skoda KODIAQ RS torna sotto i riflettori di un’anteprima esclusiva, dedicata questa volta al pubblico italiano.

Skoda Kodiaq RS , primo SUV nella storia del Brand a fregiarsi del logo sportivo “RS”, sarà infatti al centro della scena durante il Vanity Fair Stories, evento ideato e organizzato dal prestigioso magazine Vanity Fair Italia.

Questo veicolo sportivo lo si riconosce al primo sguardo per l’estetica sportiva, sviluppata per enfatizzarne il lato dinamico. Il nuovo modello spicca per i paraurti dedicati con prese d’aria ampliate e doppio scarico inserito nel fascione posteriore.

Specifici per questa versione sono anche i cerchi in lega da 20”, per la prima volta proposti di serie su un modello della Freccia Alata.

KODIAQ RS sarà esposto nell’esclusiva colorazione blu race metallizzata, che enfatizza il trattamento in nero lucido della calandra e delle cornici della finestratura e mette in risalto l’impianto frenante sportivo con pinze verniciate in rosso.

Il feeling sportivo prosegue anche nell’ampio abitacolo, dominato dai toni del nero e del grigio antracite, grazie ai sedili ad alto contenimento, al volante sportivo e alle esclusive finiture in carbon look.

Un SUV che non rinuncia ad alcuna delle soluzioni di abitabilità e funzionalità che sono tipiche di ogni ŠKODA. Oltre all’abitabilità ai vertici del segmento e a un vano bagagli da 600 litri di capacità, il dinamico SUV mantiene inalterata la presenza del divano posteriore scorrevole e, ovviamente, la disponibilità delle varianti a 5 o 7 posti.

Proprio questa caratteristica ha permesso a KODIAQ RS di ottenere in fase di sviluppo il record sul giro per un SUV a 7 posti nel probante circuito del Nürburgring, con il tempo di 9:29,84 minuti.

A spingere KODIAQ RS fino a 220 km/h provvede il Turbodiesel più potente mai prodotto da ŠKODA. Il 2.0 Bi-TDI eroga infatti 240 CV, con 500 Nm di coppia massima già disponibili a soli 1.750 giri/minuto. Di serie la trazione integrale a controllo elettronico, abbinata al cambio DSG a 7 rapporti. Fanno parte della dotazione standard anche lo sterzo progressivo e gli ammortizzatori a regolazione elettronica che permettono un handling sportivo su strada, ma non limitano la capacità di muoversi fuori dall’asfalto quando viene selezionata la modalità off-road. 

ReporTMotori TV

Newsletter