in

Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI

Tempo di lettura: 3 minuti

Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDIUna motorizzazione che rappresenta un primato nel segmento di appartenenza, il nuovo Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI svela il carattere sportivo di un SUV totalmente nuovo.

Un quattro cilindri in linea, dotato di iniezione diretta e doppio turbocompressore, il Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI sfodera prestazioni da primato.

E’ il Diesel più potente della categoria, in grado di sviluppare ben 120 CV per litro di cilindrata grazie ai suoi due turbocompressori a gas di scarico, uno ad alta e uno a bassa pressione.

La pressione di sovralimentazione può raggiungere i 3,8 bar. Basamento, albero motore, bielle e pistoni sono stati adattati per garantire la pressione di combustione massima di 200 bar. Viene inoltre adottata una nuova testata dalle elevate prestazioni. Il sistema a iniezione di ultima generazione con iniettori piezoelettrici permette di ottenere pressioni di iniezione fino a 2.500 bar.

Una tale potenza richiede una coppia adeguata: un pendolo centrifugo nel cambio riduce il livello di regime, accrescendo ulteriormente il comfort a basso numero di giri e contribuendo alla riduzione dei consumi.

La potenza della Nuova Tiguan 2.0 BiTDI 240 CV si traduce oltre che in dinamismo, anche in efficienza di marcia. Con questa motorizzazione top, alla Nuova Tiguan bastano appena 6,5 secondi per passare da 0 a 100 km/h a fronte di 228 km/h di velocità massima. La coppia massima (500 Nm), disponibile tra 1.750 e 2.500 giri, viene trasmessa dal cambio DSG a 7 rapporti e dalla trazione integrale 4Motion. Nonostante simili prestazioni, il TDI biturbo consuma mediamente 6,4 l/100 km (valore stimato, emissioni di CO2: 167 g/km).

La Nuova Tiguan 2.0 BiTDI si avvale di un catalizzatore a ossidazione, di un filtro antiparticolato e di un sistema SCR (Selective Catalytic Reduction – riduzione catalitica selettiva) per il post trattamento dei gas di scarico. Tutti i componenti sono montati in prossimità del motore, in modo che la depurazione dei gas di scarico sia avviata in tempi rapidi. Il catalizzatore SCR utilizza l’AdBlue (preparazione sintetica a base di urea) per trasformare gli ossidi di azoto (NOx) in azoto (N2) e acqua. Il guidatore può provvedere facilmente al rabbocco del serbatoio di AdBlue da 12 litri (sufficienti per circa 6.700 km) in autonomia contestualmente al rifornimento: l’apposito bocchettone si trova dietro lo sportello del serbatoio.

La Nuova Tiguan biturbo rivela il proprio potenziale in fatto di performance anche con chiari indizi di eleganza e sportività, quali i terminali di scarico posteriori trapezoidali.

Per conferire alla Nuova Tiguan un look particolarmente sportivo e dinamico, la Volkswagen offre su richiesta il pacchetto R-Line, sviluppato dagli esperti di personalizzazione della Volkswagen R . Con il pacchetto, a livello di carrozzeria spiccano cerchi in lega leggera da 19 pollici Sebring in Grau Metallic, che a richiesta possono essere sostituiti dalla variante da 20 pollici Suzuka in Dark Graphite. Poiché sono previsti pneumatici mobility autosigillanti (255/45 R19 o 255/40 R20) che richiedono più spazio rispetto agli pneumatici di serie da 235, la dotazione comprende passaruota maggiorati e minigonne specifiche. I listelli sottoporta e i paraurti R-Line in tinta con la carrozzeria, anteriori e posteriori, aggiungono un tocco di stile al carattere sportivo dell’auto al pari di prese d’aria in colore nero lucido, spoiler posteriore in design R e diffusore posteriore nero. Altrettanto distintivo è il logo R-Line sulla calandra e sui componenti laterali anteriori.

Per il mercato italiano, i pacchetti R-Line (R-Line Exterior Pack, R-Line Pack e R-Line Leather Pack) sono disponibili esclusivamente per le versioni Executive. Inoltre, la Tiguan 2.0 BiTDI 240 CV Executive 4Motion DSG è già dotata di serie di R-line Exterior Pack.

Scritto da admin

Mercedes-Benz Classe B Next

La più grande società italiana, la Exor, si trasferisce in Olanda