Menu

Mercedes SLK 250 CDI

Mercedes-Benz propone in anteprima il Roadster sportivo SLK con motorizzazione a gasolio. Per numerosi aspetti, il propulsore da 150 kW (204 CV) posiziona la SLK al vertice del segmento di riferimento. Con 4,9 litri per 100 chilometri, conquista il primato di Roadster più parco nei consumi del segmento. Grazie alla poderosa coppia di 500 Nm, la nuova SLK 250 CDI accelera da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi, raggiungendo i migliori valori di accelerazione da 80 a 120 km/h e regalando un piacere di guida senza compromessi, sia su percorsi extraurbani misti, che sulle lunghe percorrenze autostradali. Come le altre versioni della giovanissima famiglia SLK, presentate nel gennaio di quest’anno, anche questo Roadster abbina temperamento sportivo e dotazioni di prim’ordine ad un comfort eccellente.

La nuova SLK 250 CDI Mercedes-Benz smentisce in maniera decisa il luogo comune secondo il quale un motore diesel e le emozioni di guida di un Roadster non vanno d’accordo. Il suo quattro cilindri diesel da 2.143 centimetri cubici di cilindrata sviluppa una potenza di 150 kW (204 CV) e mette a disposizione una coppia di 500 Nm: praticamente tanto quanto un motore a benzina, con oltre il doppio della cilindrata. La nuova SLK 250 CDI adotta il più brillante propulsore diesel della sua categoria e rende questo Roadster capace di performance degne di un’autentica sportiva.
Il cambio automatico 7G-TRONIC PLUS di serie (cui, nel secondo trimenstre del prossimo anno, seguirà anche un cambio manuale a sei marce) le permette progressioni da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi, con punte di velocità di 243 km/h. L’elasticità del motore può essere definita a dir poco fenomenale. Grazie alla poderosa coppia, il diesel accelera da 80 a 120 km/h in 4,3 secondi, raggiungendo i valori di gran lunga migliori del suo segmento e consentendo sorpassi brillanti e sicuri.

La SLK 250 CDI è il Roadster più parco nei consumi e quindi più ecologico  del suo segmento: appena 4,9 litri di gasolio per 100 chilometri (NEDC ciclo combinato), pari ad emissioni di CO2 di 128 g/km. In altre parole la SLK equipaggiata con motore diesel è in grado di coniugare le performance di una sportiva purosangue ai consumi di una microcar, a fronte di un piacere di guida ai massimi livelli e di una sorprendente redditività.

I valori esemplari in termini di potenza, coppia ed emissioni e la sorprendente silenziosità per un diesel si devono all’adozione di un ricco pacchetto di innovative tecnologie. Tra queste figurano l’iniezione common rail di quarta generazione con una pressione nel condotto di 2000 bar, una perfetta sincronia dei tempi di iniezione e la sovralimentazione a due stadi. Come tutti i modelli SLK, anche la SLK 250 CDI adotta di serie il sistema start/stop.

I consumi contenuti fanno della SLK 250 CDI una vettura dalle eccellenti doti sulle lunghe distanze: è possibile percorrere la distanza che separa  il Mare del Nord dal Mediterraneo senza effettuare alcuna sosta per il rifornimento. Sedili estremamente sportivi, un assetto confortevole e il più spazioso bagagliaio della sua classe sono solo alcuni dei tanti motivi per sceglierla.
Alla pari degli altri modelli della fortunata famiglia SLK, anche la SLK 250 CDI abbina sorprendente sportività, comfort di altissimo livello, design spiccatamente sportivo ed una perfetta idoneità all’uso quotidiano, ad eccellenti performance e a un rispetto per l’ambiente esemplare. Anche l’ultimissima versione diesel promette divertimento e piacere di guida
open-air ai massimi livelli.

Anche per la SLK 250 CDI sono disponibili tre diverse versioni dell’ormai famoso tetto rigido ripiegabile, tra queste il tetto rigido ripiegabile Panorama con MAGIC SKY CONTROL che permette di oscurare o schiarire il tetto in cristallo con un semplice pulsante. Sempre tre sono le versioni di assetto disponibili: sospensioni meccaniche tradizionali, taratura più rigida di molle
e ammortizzatori rispetto all’assetto sportivo o sistema di sospensioni a regolazione elettronica completamente automatico. Quest’ultimo è parte integrante del pacchetto dinamico e include anche lo sterzo diretto e il
Torque Vectoring Brake sviluppato da Mercedes-Benz per esaltare l’agilità e mantenere sempre l’assoluto controllo sulla vettura.
Esternamente la nuova SLK 250 CDI non ha nulla di diverso dai suoi omologhi a benzina: conserva anche lo scarico a due uscite, offrendo quindi anche a livello visivo lo stesso appeal che contraddistingue tutti gli altri modelli SLK.

Marco Lasala
Ultimi post di Marco Lasala (vedi tutto)

ReporTMotori TV

Newsletter