Menu

Monza non favorisce Checa

Monza (Italia), domenica 8 maggio 2011: Carlos Checa e il team Althea Racing sono riusciti a limitare i danni e a difendersi al meglio nelle due gare del mondiale Superbike disputate oggi sul circuito di Monza che per le caracteristiche della pista favorisce nettamente i quattro cilindri. Checa torna comunque a casa con ancora 27 punti di vantaggio nella classifica piloti.
Le gare di oggi non sono state per niente facili per il team Althea. In gara 1 Carlos e’ stato bloccato dal traffico nelle prime curve, transitando tredicesimo alla fine del primo giro. Con un passo piu’ veloce dei piloti immediatamente davanti a lui, e’ riuscito a recuperare quattro posizioni nel corso dei primi quattro giri. Successivamente lottando con Camier ha perso un po’ di tempo e non ha potuto raggiungere il primo gruppo. Negli ultimi giri un calo nella prestazione della gomma ha impedito al pilota spagnolo di migliorare ulteriormente. Carlos ha quindi concluso la prima manche in nona posizione, portando a casa sette punti importanti.
Nella seconda manche il pilota spagnolo ha fatto una buona partenza, recuperando subito cinque posizioni e transitando sesto dopo le prime curve. E’ stato fortunato a non restare coinvolto nell’incidente nel quale sono caduti alcuni piloti nel corso del primo giro, ed e’ riuscito a trovare subito un buon ritmo. I suoi tempi sono rimasti veloci fino a tre giri dalla fine quando ha cominciato a soffrire per un problema al motore. Questo problema lo ha rallentato molto e gli ha fatto perdere quattro posizioni nell’ultima fase. Checa e’ passato sotto la bandiera a scacchi al decimo posto.
Nonostante i risultati di oggi, Carlos mantiene ancora 27 punti di vantaggio nella classifica piloti su Melandri che è secondo, mentre la Ducati continua a comandare la classifica dei costruttori. La prossima tappa per la squadra Althea Racing sara’ Miller, una pista dove Checa e’ riuscito a fare dei buon risultati in passato.

Carlos Checa: “Siamo soddisfatti perche’ eravamo consapevoli delle nostre limitazioni prima di arrivare qui a Monza e sapevamo che lottare per il podio sarebbe stato molto difficile. In gara 1, ho dovuto spingere cosi’ tanto sul rettilineo che forse ho forzato un po’ la gomma e negli ultimi giri ho sofferto un calo delle prestazioni degli pneumatici che purtroppo non mi ha permesso di chiudere davanti a Camier. Nella seconda manche avevo un buon ritmo fino a tre giri dalla fine quando all’improvviso ho sofferto un problema al motore che mi ha rallentato tanto. A quel punto speravo solo di finire la gara. Ho concluso nono e poi decimo nella seconda manche e, tutto sommato, questi sono buon punti per noi qui a Monza. Partiamo dalla pista lombarda con ancora 27 punti di vantaggio e questo, a dire la verita’, mi sorprende. Siamo molto contenti e adesso concentriamoci sulla prossima gara a Miller, una pista dove spero di poter fare due ottime gare.”

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter