in ,

SBK 2010 Team Althea Racing – Valencia

Shane-ByrneValencia, 8 aprile 2010 – Trasferta carica di motivazione quella di Valencia per il team Althea Racing, in occasione della terza prova del Campionato Mondiale Superbike 2010 in programma dal 9 all’11 aprile prossimi. Infatti, sono notevoli le aspettative per la squadra di Civita Castellana dopo le prime due gare della stagione e alla luce dei test invernali.
Carlos Checa, dopo la splendida vittoria in gara 2 a Phillip Island (Australia) e i piazzamenti colti a Portimao, si presenta all’appuntamento nella “sua” Spagna con il terzo posto nel campionato mondiale, alle spalle di Haslam (Suzuki) e Biaggi (Aprilia).
Il pilota di Saint Fruitos (Barcellona) è già salito sul podio di Valencia nel 2008 (gara 2) ma quest’anno sembra molto motivato e soprattutto fiducioso nelle possibilità sue e della sua moto. Ad incrementare questa convinzione ha contribuito anche il test di fine gennaio nel corso del quale lo spagnolo fu il migliore con un tempo inferiore al record ufficiale detenuto da Haga.
In pieno recupero fisico, Shane Byrne arriva a Valencia sulla scia dei progressi ottenuti a Portimao, dopo la sfortunata prova australiana, condizionata dalla bruttissima caduta nel corso delle prove.
L’inglese ha corso sul circuito spagnolo già nel 2009, sempre con una Ducati, conquistando dodici punti complessivi.
Byrne ha partecipato al test di gennaio scendendo, anche lui, sotto il record ufficiale, acquisendo, quindi, fiducia per la gara.
“Ci presentiamo a Valencia – ha dichiarato Genesio Bevilacqua, proprietario del team – convinti di poter fare bene. Il risultato di Phillip Island, insieme al lavoro svolto nella settimana precedente sempre in Australia, ci hanno dato grande fiducia nelle nostre possibilità, grazie anche alla stretta collaborazione che c’è con la Ducati. Superato Portimao, dove siamo riusciti a non perdere contatto dai primi, arriviamo in Spagna sicuri di poter ben figurare. Nei test invernali siamo riusciti a trovare subito un
ottimo set up e i piloti hanno dimostrato di apprezzare il circuito. Se poi consideriamo che Carlos correrà davanti al suo pubblico, ci sono tutti gli elementi per sperare in un week end di grande soddisfazione per tutto il team che sta lavorando veramente bene, in piena sintonia”.
Il “Circuit de la Comunitat Valenciana – Ricardo Tormo” si trova sull’autostrada che da Valencia porta a Madrid (A3). E’ lungo 4,005 km, con 13 curve, otto a sinistra e cinque a destra.Il record ufficiale della pista per la Superbike è detenuto da Noriyuki Haga (Ducati) che lo ha stabilito nel 2009 in 1’34″618 alla media di 152,381 km/h, mentre l’americano Ben Spies (Yamaha) girò in prova, sempre nel 2009, in 1’33″270 alla media di 154, 580 km/h.

Marco Lasala

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Si chiama ITALIA la nuova Ferrari 8 cilindri concentrato di innovazioni

Valentino si confessa ai microfoni di GpOne.com