Scuderia Ferrari - F1 Gran Premio d'Austria - ReportMotori.it
Menu

Scuderia Ferrari – F1 Gran Premio d’Austria

Scuderia Ferrari – F1, Gran Premio d’Austria 2019

Nel Gran Premio d’Austria la Scuderia #Ferrari ha portato a casa un secondo e un quarto posto con #charlesleclerc e #sebastianvettel al termine di una gara bella e combattuta dal primo all’ultimo dei 71 giri.

Via. Alla partenza Charles è scattato perfettamente dalla pole position mantenendo la prima posizione e avvantaggiandosi su Valtteri Bottas e Lewis Hamilton. Avvio perfetto anche per Sebastian che alla fine del primo giro aveva già recuperato tre piazze e transitava sesto dietro a Raikkonen e Norris. Sebastian si è attaccato alla McLaren del britannico e l’ha scavalcata al quarto passaggio, mentre due tornate più tardi ha superato anche l’Alfa Romeo del finlandese.

Pitstop. Al 21° passaggio Sebastian è stato il primo tra i due piloti della Scuderia #Ferrari a rientrare ai box per cambiare le gomme Soft della partenza con un set di pneumatici Hard. La sosta del tedesco è stata più lunga del previsto a causa di un problema di comunicazione radio con i meccanici che si sono mossi in ritardo. Sebastian ha perso circa tre secondi tornando in pista alle spalle di Pierre Gasly in ottava piazza. Il giro dopo è stata la volta di Charles che è rientrato dietro a Hamilton e Max Verstappen, che dovevano ancora effettuare la loro sosta.

Parte centrale. A metà gara, con tutti i piloti di testa che si erano fermati per la prima volta, Charles comandava con cinque secondi di vantaggio su Bottas che era seguito da Vettel in grande rimonta, Verstappen e Hamilton. Con gomme dure più fresche di circa dieci giri l’olandese della Red Bull ha iniziato a girare con un passo migliore di quello di Sebastian raggiungendo la SF90 numero 5 al 49° passaggio. Alla tornata successiva Max è riuscito ad attaccare Vettel e a mettergli le ruote davanti. Il team allora ha reagito immediatamente facendo rientrare il tedesco per cambiare la sua strategia così da renderla più aggressiva. Sebastian è infatti ripartito con gomme Soft sette secondi dietro a Hamilton.

Finale. Al 56° giro Verstappen ha raggiunto Bottas e lo ha passato lanciandosi all’inseguimento di Charles. L’olandese ha raggiunto Leclerc a sei giri dal termine. Al 68° passaggio il rivale ha superato Charles in curva 3 ma il monegasco si è difeso sfruttando la trazione della sua SF90 e riprendendosi il primo posto sul rettilineo seguente. Al giro dopo Verstappen ha attaccato nuovamente nello stesso punto finendo però per venire a contatto con Charles e costringendolo ad allargare la traiettoria fuori pista. Nello stesso momento Sebastian ha raggiunto Hamilton riuscendo a scavalcarlo alla tornata successiva. Verstappen è passato sotto la bandiera a scacchi con 2.7 secondi di vantaggio sul monegasco. Il terzo posto è andato a Bottas per appena sette decimi su Sebastian.

Investigazione. L’episodio tra Charles e Max è stato investigato dai giudici al termine della gara. Dopo circa tre ore dalla fine del Gran Premio, tuttavia, la classifica è stata confermata perché il fatto è stato considerato un incidente di gara. Prossimo appuntamento fra due settimane a Silverstone.

ReporTMotori TV

Newsletter