Ed è subito go-kart feeling con la Mini Cooper D - ReportMotori.it

Consenso sui Cookie e Privacy

Menu

Ed è subito go-kart feeling con la Mini Cooper D

Mini Cooper D

Non smette di crescere, di evolversi, rasentando la perfezione per divertimento di guida e finiture, la nuova Mini Cooper D model year 2018 entusiasma. 

Non una banale vettura, non un tre porte scontata, la nuova Mini Cooper D offre tutto ciò che si desidererebbe da una vettura di segmento superiore. 

Tre porte, passo corto, dimensioni compatte, conquista una volta alla guida, per quel suo “go-kart feeling” ineguagliabile. 

Nel 2018 il marchio automobilistico inglese aggiorna la sua gamma di modelli, dalla 3 alla 5 porte, con una serie di upgrade che riguardano motori, estetica e dotazione. 

Arrivano motorizzazioni tre cilindri, arriva un nuovo cambio automatico doppia frizione “Steptronic”, arriva un maggior ventaglio di personalizzazioni. 

Sia la Mini tre porte, che cinque porte, sia la cabrio e la Clubman, beneficiano di una serie di miglioramenti principalmente tecnici. 

Nuovi proiettori a LED con funzione Matrix per gli abbaglianti, nuovo logo mini, nuovi cerchi in lega, nuovi motori con cilindrata e coppia elevata.

L’obiettivo è migliorare l’efficienza ed il comfort di bordo.

Sicurezza attiva
Sulla vettura oggetto del nostro test drive, la lunga lista di accessori presente, ha inevitabilmente influito sul benessere di bordo.

La nuova Mini Cooper D ha uno sguardo ipnotico, due gruppi ottici caratterizzati da una tecnologia all’avanguardia.

Ma in cosa consistono questi fari a LED adattivi con funzione Matrix?

I proiettori adattivi regolano automaticamente la loro luminosità a seconda delle situazioni sulla strada. 

Quando si è in città, gli indicatori di direzione hanno una maggiore luminosità proprio per segnalare la svolta, mentre in autostrada la portata degli abbaglianti viene aumentata per assicurare l’illuminazione ottimale. 

Ma non finisce qui perché gli abbaglianti adattivi a LED hanno una funzione automatica di attenuazione per evitare bagliori agli utenti della strada. 

In pratica il proiettore è diviso in quattro segmenti disposti orizzontalmente che vengono attivati e disattivati singolarmente a velocità superiori ai 70 km/h.

Quando la telecamera frontale della Mini rileva il sopraggiungere di un veicolo nella direzione opposta, o un veicolo che procede nella stessa direzione, lo spazio occupato da tale vettura viene illuminata solo con una luminosità anabbagliante. 

Nuovo logo Mini
A partire dai model year 2018, le nuove Mini, 3 e 5 porte, Countryman e Clubman adottano un nuovo logo. 

Si tratta di una reintrerpretazione dello storico logo e riflette la nuova identità del marchio, ovvero divertimento di guida e design distintivo.

Massima efficienza per il tre cilindri
La pressione massima di iniezione viene aumentata sui motori One D e Cooper D fino a 2.200 bar!

La Mini Cooper D adotta un motore 3 cilindri da 1,5 litri capace di una potenza massima di 116 cavalli e 270 Nm di coppia massima. 

Le sue prestazioni? 

Nello 0-100 km/h impiega solo 9,2 secondi per una velocità massima di 205 km/h. 

Nuovo cambio automatico Steptronic
E’ un’altra novità della nuova gamma Mini , il cambio automatico doppia frizione Steptronic .

Si caratterizza per cambiate veloci senza interruzioni di coppia.

Sulla potente Mini Cooper SD viene proposta la variante a 8 rapporti. 

Tecnologia a bordo

Con le nuove funzioni MINI Connected, questa pepata inglesina offre una gamma diversificata di servizi digitali a livello premium, esclusivi nel segmento delle auto compatte. 

Nuovi servizi comprendono il Real Time Traffic Information ed aggiornamenti automatici delle mappe di navigazione per mezzo di una connessione telefonica mobile 4G LTE.

Da segnalare che il personale MINI Concierge Service e il portale internet MINI Online offrono notizie, previsioni meteo ed una panoramica sui prezzi dei carburanti. Immancabile al predisposizione Apple CarPlay ed Android Auto. 

Prova su strada
Trasmette una sicurezza, una volta alla guida, che poche vetture possono permettersi.

Entusiasma per quel suo assetto tendenzialmente piatto: rollio e beccheggio sono ridotti ai minimi termini, la precisione del volante, soprattutto in modalità Sport è millimetrica.

Tre anime, tre diversi temperamenti selezionabili attraverso un semplice tasto posto sulla console centrale.

Green, Mid e Sport: cambia il grado di risposta del motore, la sensibilità del volante, l’assetto. 

Nonostante la potenza non elevata (116 cavalli), la Mini Cooper D diverte, soprattutto nei passi di montagna, quanto i tornanti mettono alla prova il suo assetto. 

Non c’è storia qui tutto funziona alla perfezione, al volante della Cooper D ti diverti, consumi poco ed hai voglia continuamente di guidare.

Un altro colpo messo a segno, un’altra vettura divertente e facile da guidare.

Marco Lasala
marco.lasala@reportmotori.it

ReporTMotori TV

Newsletter

ReportMotori Magazine