Menu

Cavalli, alluminio e trazione posteriore: Alpine A110!!!

La storia parla, narra di una vettura leggendaria che a distanza di decenni ritorna a far parlar di sé: è la Alpine A110 .

Si tratta di un’autentico gioiello della tecnica, la nuova Alpine A110 rievoca la storica vettura che vinse il Rally di Montecarlo ed il Tour De Corse.

Fondata nel 1955 da Jean Redelé, il mitico marchio francese era sinonimo di leggerezza ed agilità.

Nel 1973 fu acquisita dalla Renault per essere impiegata come divisione sportiva nelle corse, ma nel 1995 il marchio Alpine scompare dal mercato.

Oggi ritorna più forte che mai, con uno stile unico e leggerezza paragonabile solo alla sportivissima Alfa Romeo 4C .

Telaio in alluminio
Pura, sportiva, leggera, grazie ad un telaio in alluminio rivettato così come la carrozzeria: la Alpine A110 ha un motore montato in posizione centrale trasversale.

Vanta sospensioni indipendenti a quadrilateri sovrapposti, sia per l’anteriore che posteriore.

Il suo peso? Solo 1.200 chili!!

Potenza del turbo
La Alpine A110 è spinta da un motore da 1,8 litri, lo stesso presente sulla sportivissima Megane RS.
E’ dotato di iniezione diretta e turbocompressore twinscroll ed intercooler aria – acqua.
Sprigiona una potenza massima di 252 cavalli ed una coppia di 320 Nm!!

Il suo allungo è esaltante, il cambio doppia frizione a sette marce della Ghertrag è velocissimo anche in scalata.
La spinta del motore (voce alta) è progressiva e non conosce sosta fino a a 6.800 giri, soglia di intervento del limitatore.

Nello 0-100 km/h impiega solo 4,5 secondi, poche rivali possono vantare simili performance e prestazioni!

Lunga 4,18 metri, larga 125, il suo coefficiente di penetrazione aerodinamica è di 0,32.

Internamente l’abitacolo minimalista è curato nei minimi particolari, bellissimi i sedili realizzati dalla Sabelt, pesano solo 13kg!!!

Prova su strada
Su strada, il rollio è contenuto, in staccata così come nella guida veloce è sempre in agguato il sovrasterzo di potenza, ma complice anche i controlli elettronici sempre vigili, il divertimento è assicurato.

La perfetta distribuzione dei pesi, 44/56 la rende una lama in curva!

Lo sterzo è preciso, veloce, millimetrico, la Alpine A110 si rivela una perfetta granturismo stradale!!!

Il volante ha un diametro ridotto, la strumentazione digitale offre informazioni chiare ed immediate.

Tre le modalità di taratura per motore ed assetto: NORMAL, SPORT E TRACK.

Equilibrata, divertente, una vettura dalla eccezionale rigidità torsionale in grado di supportare potenze ben superiori ai 252 cavalli di serie.

Perfetto l’impianto frenante, le pinze Brembo assicurano spazi d’arresto eccezionalmente contenuti.

Tanti pregi, dall’agilità al motore, dallo sterzo al sound, pazzesco!!

Peccato per l’assenza di un differenziale autobloccante posteriore, avrebbe assicurato ancora più trazione.

Visibilità scarsa, ma essendo una sportiva, le si perdona tutto!!!!

La perfezione…si chiama Alpine A110 !!!

Marco Lasala
marco.lasala@reportmotori.it

ReporTMotori TV

Newsletter