Consenso sui Cookie e Privacy

Menu

Nuovi sistemi di assistenza alla guida per la Ford Explorer

Ford Explorer 2020

Ford ha presentato il nuovo Explorer model year 2020, un SUV riprogettato totalmente, il più venduto di tutti i tempi in America.

Spazio e soluzioni intelligenti, questo il claim del nuovo Ford Explorer 2020, un modello che offre anche nuovi livelli di potenze e sistemi tecnologici.

Ford Explorer è ora un SUV più sportivo e comodo, grazie anche alla presenza della terza fila posteriore, soluzione che ha permesso nuove possibilità di spazio interno.

Arriverà nell’estate del 2019 e promette alle famiglia americane viaggi interminabili.

Migliora anche la sua capacità in fuoristrada grazie alla presenza della trazione integrale intelligente e di un nuovo Terrain Management System che offre sette modalità di guida, tutte facili da azionare.

Le offerte powertrain includono un EcoBoost V6 turbocompresso da 3,0 litri che eroga 365 cavalli e 380 Nm di coppia massima, utilizzando tuttavia benzina a 93 ottani: di fatto è il più potente Ford Explorer di sempre!

La gamma Ford Explorer ora offre nuovi livelli di allestimento: XLT, Limited, Limited Hybrid, ST e Platinum.

Il nuovissimo Ford Explorer con motore EcoBoost da 2,3 litri è dotato di una inedita trasmissione a 10 velocità, touch screen digitale da 8 pollici con SYNC 3, servizio Wi-Fi FordPass Connect per un massimo di 10 dispositivi e tanto altro.

Ford presentando il nuovo Explorer ha deciso di introdurre nuovi sistemi di assistenza alla guida, portando al debutto l’ Active Park Assist 2.0 .

Si tratta di una tecnologia che consente al conducente di parcheggiare a spina di pesce o inserendosi tra due auto, senza toccare volante o leva del cambio, freno o pedale dell’acceleratore, ma con un semplice pulsante.

L’assistenza alla frenata anch’essa di serie su Platinum, utilizza sensori radar e ultrasonici per rilevare un oggetto intervenendo automaticamente in caso di collisione imminente anche a bassissime velocità, come per esempio in uscita da un piccolo viale.

Ford Explorer è anche disponibile con il nuovissimo Intelligent Adaptive Cruise Control con riconoscimento dei segnali stradali e di velocità che provvede a rallentare automaticamente l’auto in presenza di traffico, con rientro in carreggiata, nel rispetto dei limiti di velocità, adattando, grazie al segnale GPS, la risposta delle sospensioni alla tipologia di strada affrontata.

ReporTMotori TV

Newsletter

ReportMotori Magazine