Consenso sui Cookie e Privacy

Menu

L’evoluzione dell’MBUX sulla nuova Mercedes-Benz GLE

 Mercedes-Benz GLE Il nuovo GLE rivoluziona nuovamente un segmento che ha inaugurato più di venti anni fa, introducendo numerose innovazioni e riconfermando il proprio ruolo di trendsetter.

A bordo della nuova generazione GLE debuttano, infatti, per la prima volta l’assetto attivo E-ACTIVE BODY CONTROL con tensione a 48 volt, il sistema di assistenza in coda attivo e sistemi di assistenza alla guida avanzati.

L’abitacolo si presenta ancora più spazioso e confortevole, con una terza fila di sedili disponibile a richiesta. Il sistema di Infotainment offre oggi schermi più ampi, un display head-up completamente a colori con risoluzione di 720 x 240 pixel e un livello di MBUX (Mercedes-Benz User Experience) avanzato, in grado di riconoscere il movimento di mani e braccia per supportare il comando richiesto.

Il design degli esterni esprime forza e carattere, facendo registrare al contempo un nuovo record di aerodinamica nel segmento dei SUV. Anche la gamma di motori è completamente rinnovata, all’insegna di prestazioni e massima efficienza. La nuova trazione 4MATIC, offre grande sicurezza e dinamismo su strada e performance superiori in offroad. Successivamente al lancio, previsto per la metà del 2019, l’offerta delle motorizzazioni sarà ulteriormente ampliata da un nuovo propulsore ibrido plug-in con un’elevata autonomia. Il listino sarà disponibile a fine autunno, dopo la première al Salone di Parigi.

Le cinque principali innovazioni del nuovo GLE.

  • E-ACTIVE BODY CONTROL: assetto attivo idropneumatico completamente collegato in rete e basato sul sistema a 48 volt, per la prima volta in combinazione con le sospensioni pneumatiche di nuova generazione. Si tratta dell’unico sistema presente sul mercato in cui la forza delle molle e degli ammortizzatori viene regolata individualmente per ogni singola ruota. In questo modo si possono contrastare non solo i movimenti di rollio, ma anche di beccheggio e d’imbardata. 
  • Sistema di assistenza in coda attivo: nell’ambito dei sistemi di assistenza alla guida GLE è in grado di riconoscere in anticipo le code, di assistere attivamente il guidatore nel traffico stop and go fino a circa 60 km/h e, eventualmente, aiutarlo a trovare una via di fuga.
  • Funzione di svolta del sistema di assistenza alla frenata attivo: se durante una svolta c’è il rischio di collisione con veicoli che provengono dal senso di marcia opposto, GLE può frenare fino a raggiungere una velocità adeguata alla svolta.
  • 4MATIC: per la prima volta viene offerta in vetture con motori a sei e otto cilindri e in un modello ibrido plug-in una trazione integrale completamente variabile (“Torque on Demand”, TonD) che regola la ripartizione della coppia tra l’asse anteriore e quello posteriore da 0 a 100%, in base al programma di marcia selezionato. Con il pacchetto Offroad (a richiesta) è disponibile, per la prima volta al mondo, una trazione integrale completamente variabile (TonD) con low e high range. Di conseguenza, le doti nella guida offroad di GLE, è più accentuata che mai.
  • Comfort di seduta: il nuovo GLE ha un passo nettamente superiore (aumentato di 80 mm), a vantaggio della spaziosità dell’abitacolo. La seconda fila di sedili, a richiesta regolabile in modo completamente elettrico, garantisce elevato comfort. Inoltre, per la prima volta, GLE offre anche l’opportunità di una terza fila di sedili (a richiesta).

MBUX evoluto con sistema di assistenza per gli interni

GLE è dotato dell’ultimissima generazione del sistema multimediale MBUX (Mercedes-Benz User Experience). Rispetto a Classe A, su cui ha debuttato questo rivoluzionario sistema, a bordo di GLE sono presenti di serie due ampi display da 12,3 pollici/31,2 cm, disposti l’uno accanto all’altro a formare uno spettacolare display widescreen. Gli indicatori della strumentazione e del display multimediale sono facilmente leggibili sui grandi schermi ad alta risoluzione. Animazioni coinvolgenti con grafiche brillanti in ala definizione accentuano la comprensibilità della struttura intuitiva dei comandi.

ReporTMotori TV

Newsletter

ReportMotori Magazine