Evoluzione per la nuova Jeep Cherokee

nuova Jeep CherokeeDal connubio tra tradizione, tecnologia avanzata, qualità artigianale e design nasce la nuova Jeep Cherokee, l’evoluzione del SUV più capace della categoria, a proprio agio sia nel contesto urbano che nelle avventure in fuoristrada.

Con un nuovo design più moderno – ma sempre fedele agli stilemi classici del marchio, e una lunga serie di tecnologie intuitive, la nuova Cherokee garantisce maggior comfort, connettività, sicurezza e praticità.

Dunque, è la  scelta giusta per un cliente che desidera un SUV dal design distintivo,  che vive di “avventure urbane” e che al tempo stesso voglia un modello che sia il punto di riferimento della sua categoria per le capacità off road .

L’evoluzione della Cherokee assicura doti eccezionali in termini di marcia, grazie all’aggiornamento delle motorizzazioni e al rinnovato cambio ad alta efficienza; eccezionali doti di maneggevolezza, grazie a sospensioni anteriori e posteriori indipendenti; una capacità off-road di leader nella categoria, grazie ai tre sistemi di trazione integrale disponibili.

La nuova Jeep Cherokee propone l’efficiente turbo diesel Multijet II da 2,2 litri con due livelli di potenza – 150 e 195 CV – in abbinamento rispettivamente al cambio manuale a sei marce e all’aggiornato cambio automatico a nove rapporti. A partire dal prossimo anno la gamma di motopropulsori si arricchirà ulteriormente con il nuovo propulsore turbo benzina 4 cilindri in linea a iniezione diretta da 2,0 litri e 270 CV di potenza (stimati) che garantisce eccellenti prestazioni ed efficienza nei consumi.

La nuova Cherokee arriverà negli showroom Jeep italiani da metà settembre con le versioni Longitude, Business Limited ed Overland. Il prossimo anno sarà la volta dell’inarrestabile versione Trailhawk che completerà la gamma del SUV più capace della sua categoria.

Gli esterni della nuova Jeep Cherokee sono stati aggiornati e presentano un look moderno e originale che rimane fedele alla tradizione stilistica del marchio ed esprime l’anima premium del modello. Il rinnovato design degli esterni si contraddistingue per la nuova fascia frontale, fari a LED con luci diurne (DRL) di serie e fari fendinebbia impreziositi da finiture lucide. Il caratteristico cofano “spiovente” presenta una nuova struttura in alluminio ultraleggero ed è separato dai parafanghi anteriori per sottolineare il carattere distintivo della Cherokee.

Allo stesso modo, il posteriore della vettura ora propone un look più contemporaneo e armonioso, su cui spiccano i rinnovati gruppi ottici contraddistinti da una sottile cornice di luci a LED rosse che avvolge le luci degli stop e gli indicatori di direzione. Nuovo anche il portellone posteriore composito e ultraleggero con barra luminosa integrata e maniglia posizionata più in alto per una maggior praticità d’uso, e dotato di apertura automatica azionabile toccando con il piede la parte inferiore del paraurti.

I clienti apprezzeranno inoltre il nuovo sportello del carburante con bocchettone per il rifornimento senza tappo.

Infine, la nuova Cherokee continua a offrire la possibilità di vivere l’emozione della guida open air grazie al tetto panoramico CommandView con doppi vetri apribile elettricamente, che si sviluppa dal parabrezza al posteriore del veicolo ed è disponibile a richiesta.

La gamma Jeep Cherokee di serie offre cinque nuove opzioni di cerchi, inclusa una versione da 19″ in alluminio lucido per i modelli Overland.
Dieci sono i colori disponibili per la carrozzeria: Bright White, Diamond Black, Velvet Red, Billet Silver, Granite Crystal, Light Brownstone, Firecracker Red e Hydro Blue (questi ultimi due esclusivi della versione Trailhawk) oltre alle due inedite tonalità Olive Green e Pearl White.

Anche gli interni sono stati aggiornati, per offrire ulteriore comfort e funzionalità grazie a pratici vani portaoggetti e a nuovi contenuti tecnologici. Sono inoltre contraddistinti da un design sofisticato, forme scolpite, materiali di qualità superiore, cura artigianale e attenzione al dettaglio. Come dimostrano le eleganti finiture Piano Black e Satin Chrome sulle cornici dell’autoradio, delle bocchette di climatizzazione e della leva del cambio che creano un look armonioso e originale. Il comando del freno di stazionamento elettrico è stato posizionato accanto alla cornice del cambio risultando più facilmente raggiungibile.  Sul volante di tutti i modelli con cambio automatico a nove marce e trazione integrale, in funzione dell’allestimento, spiccano inoltre comandi del cambio integrati.

Il quadro strumenti riconfigurabile è dotato di display a LED TFT (thin-film transistor) da 3,5″ in scala di grigi o da 7″ a colori. Il display da 7″ a colori visualizza informazioni che il guidatore può configurare facilmente mentre è alla guida – comprese quelle relative a navigazione, velocità, consumi in tempo reale, messaggi di sicurezza, Adaptive Cruise Control-Plus, informazioni audio e a quelle fornite dai sistemi Jeep tra cui il Selec-Terrain.

La consolle centrale è stata ridisegnata ingrandendo la tasca portaoggetti anteriore per consentire di creare lo spazio ideale per smartphone e altri dispositivi accanto alla porta USB integrata e accedere con massima facilità ai servizi di connessione. La capacità di carico posteriore è stata aumentata di 70 litri per arrivare a un totale di 570 litri (fino alla copertura del tetto) che diventano 1.555 con i sedili posteriori ribaltati offrendo ulteriore spazio per trasportare comodamente attrezzatura di vario tipo e misura.

Per soddisfare tutte le esigenze e le preferenze dei clienti, la gamma motori della nuova Jeep Cherokee è stata ampliata ed offre la scelta tra diversi gruppi di motopropulsori.

In dettaglio, il motore turbodiesel MultiJet II da 2,2 litri dotato di tecnologia Stop-Start (ESS) offre un’incredibile flessibilità e prestazioni ottimali in ogni condizione. La versione da 150 CV con una coppia di 350 Nm è offerta in combinazione al cambio manuale a sei marce e alla configurazione 4×2. Quella da 195 CV è abbinata al cambio automatico a 9 marce e propone le configurazioni 4×4 (con 4WD Low, PTU a due velocità disponibile su richiesta) e 4×2 – quest’ultima una novità nella gamma Cherokee. La coppia massima erogata è pari a 450 Nm.

L’architettura del quattro cilindri MultiJet II da 2,2 litri prevede una specifica testata in alluminio bialbero a 16 valvole, progettata in funzione delle accresciute pressioni di esercizio del sistema common rail con Injection Rate Shaping, che lavora a 2000 bar. Il disegno dei pistoni, delle bielle e dell’albero motore è ottimizzato nell’ottica del contenimento del peso.

Il motore da 2,2 litri è conforme alle recenti normative in termini di emissioni.

Dal 2019 sarà disponibile il nuovo motore turbo da 2,0 litri quattro cilindri in linea a iniezione diretta, che sviluppa 270 CV di potenza (stimata) e 400 Nm di coppia in abbinamento al cambio automatico a nove marce. Dotato di tecnologia Stop-Start (ESS) questo nuovo propulsore benzina garantisce efficienza nei consumi e sarà proposto in abbinamento alla trazione integrale.

I propulsori della Jeep Cherokee possono essere abbinati al cambio automatico a nove marce TorqueFlite. Ottimizzato, offre un nuovo software di controllo per assicurare risposte precise, accelerazioni rapide e cambiate fluide. Consente infatti di affrontare partenze brillanti e di beneficiare dell’erogazione fluida e costante della potenza nei lunghi tratti autostradali.

E per la prima volta su una Cherokee , il modello può essere dotato di una modalità manuale con paddle al volante per offrire più sportività e comfort di guida (di serie sulle le versioni con cambio automatico e trazione integrale in funzione dell’allestimento).

Le sospensioni anteriori indipendenti con montanti MacPherson e le sospensioni posteriori indipendenti multi-link sono in grado di assorbire le asperità del fondo stradale durante la guida su strada e off-road, fornendo al contempo un comfort senza pari agli occupanti. Le sospensioni anteriori hanno una corsa di 17 cm, mentre quella delle sospensioni posteriori è di 19 cm per una migliore articolazione. La culla posteriore isolata, traverse anteriori altoresistenziali e la rigidità torsionale superiore contribuiscono a un comportamento di guida più morbido e silenzioso, oltre alla grande maneggevolezza della nuova Cherokee .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Recent Posts

Nuovo stile e tecnologia per la futura Renault Captur

Si lavora a ritmo serrato in casa Renault per testare su strada la futura e nuova Captur , crossover di successo...

In arrivo la nuova Lamborghini Huracan 2019

Novità in arrivo in casa Lamborghini, pronta a lanciare sul mercato la rinnovata Huracan, uno dei suoi modelli più performanti...

Ottava posizione per Valentino Rossi ad Aragon

Valentino Rossi e Maverick Viñales hanno mostrato la loro grinta durante il caldo Gran Premio Movistar de Aragón. Spingendo al...

Gara sfortunata ad Aragon per Jorge Lorenzo

Gara decisamente sfortunata per Jorge Lorenzo che scattava dalla pole position, andato lungo alla frenata della prima curva, finendo sullo sporco,...

Ad Aragon vince Marquez seguono Dovizioso e Iannone

Una gara straordinaria, un duello fine alla fine che ha visto come protagonisti Marc Marquez , Andrea Dovizioso e Andrea...

Nelle qualifiche di Aragon un Lorenzo e Dovizioso da pole!

Splendida doppietta ad Aragón per i piloti del Ducati Team. Al termine di un’emozionante sessione di qualifica Jorge Lorenzo ottiene...

Nulla è impossibile per la nuova Suzuki Jimny

Arriva anche in Italia la quarta generazione della Suzuki Jimny , auto da sempre icona del mondo off-road.  Un vero...

La rivoluzionaria Peugeot e-LEGEND Concept

Grande protagonista di tutte le rivoluzioni tecnologiche, PEUGEOT affronta con serenità quella della transizione energetica, con la convinzione che sarà...