Si ispira al mondo delle customizzazioni, lo Scrambler 1100

Scrambler 1100Lo Scrambler 1100 nasce per soddisfare i motociclisti più esigenti ed esperti che non vogliono rinunciare allo stile e alla libertà tipica del brand Scrambler .

È una moto più grande nella cilindrata, nelle dimensioni e nell’equipaggiamento di serie che permette un upgrade anche all’interno della stessa famiglia Scrambler . Infatti, come negli anni ’60 quando lo Scrambler era proposto in tre cilindrate (250, 350 e 450 cm3), le moto della Land of Joy sono disponibili in tre differenti cubature (400, 800 e adesso 1100 cm3) proponendo così una gamma completa che mantiene come comune denominatore il divertimento di guida, lo stile iconico, l’essenzialità e la self-expression.

Il nuovo motore da 1079 cm3 ha una coppia generosa disponibile sin dai bassi regimi, vero punto di forza di questa moto, mentre la ciclistica agile, tipica degli Scrambler , è stata sviluppata di pari passo al motore per offrire prestazioni più elevate ma sempre alla portata di tutti. Lo Scrambler 1100 garantisce la massima libertà grazie a un’erogazione corposa e quote ciclistiche agili, alla sicurezza elevata con l’ABS Cornering Bosch e il Traction Control e al comfort eccellente dovuto a una posizione di guida appositamente sviluppata per questo modello.
In questo modello di Scrambler anche l’elettronica è stata evoluta nella tradizione Ducati a supporto della facilità di guida, garantendo il massimo in termini di sicurezza attiva con l’utilizzo della piattaforma inerziale Bosch.
Come ogni moto del brand, anche lo Scrambler 1100 nasce per esaltare al massimo la liberà espressione di se. La moto è stata sviluppata per essere facilmente
modificabile, e nasce di serie in tre disponibili lo Scrambler 1100 Special, che si ispira al mondo delle customizzazioni e lo Scrambler  1100 Sport, impreziosito dalle sospensioni Öhlins, destinato agli scrambleristi più sportivi.

Scrambler 1100 Special
Ispirato al mondo delle customizzazioni, lo Scrambler 1100 Special strizza l’occhio alle “modern classic” grazie alle ruote a raggi neri, agli scarichi cromati e ai parafanghi, anteriore e posteriore, in alluminio. Il colore “Custom Grey” è unico per questa versione così come il forcellone spazzolato e la forcella, regolabile, con foderi anodizzati di colore oro. Altri elementi caratterizzanti dello Scrambler 1100 Special sono il manubrio basso a larghezza variabile e la sella marrone, dotata di un rivestimento dedicato.

Scrambler 1100 Sport
Lo Scrambler 1100 Sport è l’interpretazione Scrambler del mondo sportivo. Si ispira alle numerosissime preparazioni in chiave “racer” fatte dagli Scrambleristi ed è ben riconoscibile grazie alla forcella e all’ammortizzatore regolabili Öhlins. Lo Scrambler 1100 Sport è caratterizzato dal colore “Viper Black” con sottoguancia e doppia banda centrale gialla su serbatoio e parafanghi, cerchi in alluminio con razze lavorate a macchina, manubrio a sezione variabile e sella con rivestimento dedicato.

Motore
Il motore dello Scrambler 1100 è un bicilindrico ad L due valvole raffreddato ad aria e olio da 1079 cm3 omologato EURO 4. Derivato da quello del Monster 1100 ha un alesaggio di 98 mm ed una corsa di 71,5 mm e, in perfetto stile Scrambler , è stato rivisitato per privilegiare accelerazioni fluide ad ogni regime e facilità di guida. Il motore Desmodue dello Scrambler 1100 ha carter leggeri e coperchi frizione e alternatore realizzati in alluminio con lavorazioni a macchina. Anche i due carter copri cinghie sono in alluminio e anche loro sono rifiniti con lavorazione a macchina utensile che impreziosiscono l’estetica.
Il motore Desmodue dello Scrambler 1100 è stato dotato di un corpo farfallato singolo da 55 mm di diametro full Ride by Wire con due iniettori sotto farfalla che
assieme ad un airbox dalle dimensioni generose garantisce una erogazione fluida ed un controllo accurato del titolo della miscela aspirata in ogni cilindro. Sempre per questo motivo ogni cilindro è dotato di doppia candela e di aria secondaria.

Sempre per garantire prestazioni corpose ma alla portata di tutti è stato scelto un incrocio valvole di 16°. Grazie a queste soluzioni il bicilindrico dello Scrambler 1100 è in grado di erogare una potenza massima di 86 CV a 7.500 giri/minuto con una coppia massima di 88,4 Nm a 4.750 giri/minuto, caratterizzata da una curva molto piatta. Il cambio è a sei rapporti, mentre la frizione è multidisco in bagno d’olio con comando idraulico. Inoltre è dotata di asservimento in coppia che limita il saltellamento della ruota posteriore nelle scalate.

Lo scarico dello Scrambler 1100 ha collettori dal diametro superiore rispetto a quelli dello Scrambler 800. Ha il catalizzatore posizionato in basso e doppio silenziatore in acciaio con camice in alluminio, fondello pressofuso in alluminio e 4 cover (due per silenziatore) in alluminio.

Nato per essere semplice ed accessibile, proprio come lo Scrambler , questo bicilindrico è competitivo anche negli intervalli di manutenzione richiesti ogni 12.000 chilometri.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Recent Posts

Quota 300 cavalli per la nuova Renault Mégane RS Trophy

Gli appassionati di auto performanti possono aspettarsi prestazioni ancora maggiori e un design più dinamico, in quanto la nuova Renault Mégane...

Il primo torneo di eSport su Gran Turismo Sport

Il GT Sport e-Cup by Mercedes-Benz scalda i motori e invita gli appassionati di eSport a scendere in pista al...

Il rivoluzionario motore TCe sbarca sulla nuova Renault Scenic

Un’autentica rivoluzione motoristica, Renault lancia la nuova motorizzazione TCe sulla Scenic e Grand Scenic. Renault Scenic è la monovolume leader...

Arriva la nuova Volkswagen T-Roc 1.6 TDi SCR

A distanza di sei mesi dal lancio della prima motorizzazione, la nuova Volkswagen T-Roc è finalmente disponibile con motorizzazione da...

Stile sportivo e linee scolpite per la nuova Audi TT e TTS

A distanza di venti anni dal debutto della prima serie, arriva la terza generazione della sportivissima Audi TT . La...

Termina il rapporto tra il Kawasaki Racing Team e Tom Sykes

Dopo nove anni di successi sulla Ninja e con il team ufficiale Kawasaki Racing Team in WorldSBK, Tom Sykes e...

Sguardo laser per la nuova Audi TT Model Year 2019

Spuntano online nuove immagini su quella che sarà la futura ed aggiornata nuova Audi TT Model Year 2019, la coupé...

Un nuovo telaio per la futura Honda Civic Type R 2019

Non c’è fine per la potenza, non c’è sosta per una vettura, la Honda Civic Type R che rappresenta il...