Aston Martin Valkyrie AMR Pro: la leggerezza di un bolide aerodinamico

Aston Martin Valkyrie AMR ProAston Martin gioca una delle sue carte vincenti al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra 2018 con il debutto mondiale dell’ Aston Martin Valkyrie AMR Pro , la sensazionale evoluzione da pista dell’ammiraglia di casa.

Prendendo come riferimento la vettura da strada più estrema del mondo, la versione Valkyrie AMR Pro miscela le conoscenze, le competenze e le aspirazioni combinate di Adrian Newey, Chief Technical Officer di Aston Martin Red Bull Racing e del più talentuoso team di progettazione e ingegneria di Aston Martin, guidato da Marek Reichman – Chief Creative Officer di Aston Martin e David King Chief Special Operations Officer , per creare un’auto con le prestazioni di un prototipo LMP1 o Formula One di Le Mans.

L’ Aston Martin Valkyrie AMR Pro è il giusto completamento di un magnifico trio di bolidi da pista esposti nella nuova area espositiva di Ginevra nello stand Aston Martin, di fianco la Valkyrie AMR Pro sono presenti la Aston Martin Red Bull Racing F1TM 2018 e la Vantage GTE World Endurance Championship.

L’ Aston Martin Valkyrie AMR Pro è stata presentata da Newey e dal team principal di Aston Martin Red Bull Racing, Christian Horner. A loro si sono aggiunti Reichman e Jean-Claude Biver, CEO di TAG Heuer – il partner ufficiale di Aston Martin e Aston Martin Red Bull Racing.

I dettagli tecnici completi della Valkyrie AMR Pro saranno rivelati a tempo debito, ma le notizie principali che possono essere divulgate forniscono un quadro tecnico chiaro.

Per vantare prestazioni in pista senza precedenti, si è lavorato tantissimo in Aston Martin, sull’aerodinamica della Valkyrie AMR Pro : dalla leggerezza della vettura, pesa poco più di 1000 kg, alla deportanza  e portanza che un’auto di questa tipologia deve avere.

Le modifiche alla taratura dei sistemi di controllo delle emissioni del motore V12 aspirato da 6,5 litri e la riprogrammazione del software di controllo del sistema di recupero energetico producono una potenza combinata di oltre 1100 cavalli, con un rapporto peso / potenza superiore a 1:1.

La ricerca incentrata sulla velocità massima non ha mai compromesso la validità aerodinamica della Aston Martin Valkyrie , eppure nella configurazione racing con carichi elevati l’AMR Pro è in grado di superare abbondantemente i 360 km/h!

L’asso nella manica della nuova Valkyrie è la sua capacità di raggiungere un’accelerazione laterale superiore a 3G.

a cura della Redazione
redazione@reportmotori.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Recent Posts

Antonio Giovinazzi con il Team Alfa Romeo Sauber F1

Alfa Romeo ed il Team Alfa Romeo Sauber F1 sono lieti di annunciare che Antonio Giovinazzi correrà insieme al campione...

Solo 200 esemplari per la Maserati Ghibli Ribelle

L'importanza di Ghibli all'interno della gamma Maserati è ulteriormente sottolineata da una nuova edizione limitata che il marchio del Tridente...

Debutto commerciale per le Alpine A110 Legende e Pure

Presentate al Salone dell’Auto di Ginevra 2018, le A110 Pure ed A110 Légende arricchiscono la gamma di Alpine . Queste due...

Le novità Mercedes-Benz al Salone di Parigi 2018

Per Mercedes-Benz e smart, il Salone di Parigi si preannuncia ricco di importanti novità. La kermesse francese, in programma dal...

Nuova Kawasaki Ninja H2 Model Year 2019

Esclusiva ed ancora unica, si perché la Kawasaki Ninja H2 non ha rivali nel panorama motociclistico mondiale, essendo la sportiva...

Porsche sospende la produzione del Diesel

Una triste quanto consapevole addio, Porsche abbandona il Diesel, sospendendo la produzione per Macan, Cayenne e Panamera. Così il Ceo...

Le novità BMW al Salone di Parigi 2018

BMW presenterà al prossimo Salone dell'Auto di Parigi (4 - 14 Ottobre 2018), una serie di interessanti novità pronte al...

Oltre 1000 km con la Mercedes-Benz Classe A 180d

Quattro generazioni, dal 1997 al 2004, passando per il 2012 fino ad arrivare ai giorni nostri: la Mercedes-Benz Classe A...