Svelati gli interni della nuova Mercedes-Benz Classe G

Venduta a partire dal 1979 in più di 300.000 esemplari, la mitica Mercedes-Benz Classe G , cambia radicalmente, negli interni e nel suo design esterno.

Un’auto che ha saputo reinventarsi nel tempo, proponendo sempre qualcosa di nuovo e funzionale, la Classe G ha subito nel tempo lifting che non ne hanno intaccato lo spirito off-road di un progetto vincente.

Dopo quarant’anni di carriera, la nuova Mercedes-Benz Classe G , viene svelata, solo negli interni, in occasione del CES di Las Vegas.

Gli elementi iconici continuano a servire per specifici scopi, il tutto per dare alla Classe G , un aspetto unico.

La particolare conformazione della maniglia portiera, il caratteristico sistema di chiusura, la robusta striscia protettiva esterna, la ruota di scorta esposta sul baule posteriore e le spie luminose in evidenza, sono tutti highlights che seppur in chiave moderna ritroveremo sul rinnovato modello.

Tutte queste peculiarità sono caratteristiche straordinarie che combinano le linee spigolose del fuoristrada ad un look davvero speciale.

Interni: lussuosi e autentici
Che questo nuovo modello sia un’interpretazione contemporanea di una leggenda è evidente, ad esempio, dalle linee chiare e nette della vettura: salendo a bordo della nuova Mercedes-Benz Classe G si scoprono elementi stilistici originali, dalla forma tonda dei fari, chiaramente richiamata dalle bocchette aerazione interne, al design degli indicatori di direzione, ripresi nella forma degli altoparlanti.

I segni distintivi della Classe G includono la maniglia di sostegno davanti al passeggero anteriore e gli interruttori cromati per i bloccaggi del differenziale, posizionati a vista. Entrambi sono stati meticolosamente ottimizzati.

I guidatori della Classe G sono in grado di controllare il sistema di infotainment senza togliere le mani dal volante grazie ad innovativi comandi a sfioramento, gli stessi presenti sulla Classe E ed S.

Il quadro strumenti, molto chiaro e completamente ridisegnato, è dotato di quadranti analogici, sono presenti ora due grossi display da 12,3 pollici per un controllo totale del veicolo.

Il guidatore e conducente può scegliere tra tre diversi stili per i display: “Classic”, “Sport” e “Progressive” – ​​e anche configurare le informazioni  rilevanti in base a specifiche esigenze individuali.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Recent Posts

Nelle qualifiche di Aragon un Lorenzo e Dovizioso da pole!

Splendida doppietta ad Aragón per i piloti del Ducati Team. Al termine di un’emozionante sessione di qualifica Jorge Lorenzo ottiene...

Nulla è impossibile per la nuova Suzuki Jimny

Arriva anche in Italia la quarta generazione della Suzuki Jimny , auto da sempre icona del mondo off-road.  Un vero...

La rivoluzionaria Peugeot e-LEGEND Concept

Grande protagonista di tutte le rivoluzioni tecnologiche, PEUGEOT affronta con serenità quella della transizione energetica, con la convinzione che sarà...

Sguardo laser per la futura BMW Serie 3

BMW dopo aver svelato la bellissima nuova Z4 , rivela attraverso una semplice foto, parte di quella che sarà la...

Jaguar I-Type 3: il futuro delle competizioni!!!

Al Design Museum di Londra, Panasonic Jaguar Racing ha presentato la nuova I-TYPE 3 , la seconda generazione della vettura che...

Nasce a Torino l’esclusivo 777 Club

In collaborazione con il Museo Nazionale dell’Automobile e con Parco Valentino Salone Auto Torino, nasce il 777 Club di Noleggio...

Kia al Salone dell’Auto di Parigi punta sulla PROCEED

La nuova Kia PROCEED , la prima shooting brake targata Kia e destinata ad arricchire la famiglia CEED, unisce un...

Ferrari svela le esclusive Monza SP1 e Monza SP2

In occasione del Capital Markets Day sono state svelate le nuove Ferrari Monza SP1 e Monza SP2 : una serie...