Mazda2: la piccola ammiraglia premium

Mazda2Giunge alla sua terza generazione la piccola ma sorprendente Mazda2 , modello che la casa automobilistica sferra per il segmento B, pronta a dare filo da torcere alla concorrenza europea.

Ha ricevuto nel suo ultimo aggiornamento un moderato facelift che tuttavia non ne ha alterato l’immagine e l’equilibrio stilistico, la Mazda2 mostra le sue muscolose linee frutto della filosofia “Kodo design”, con i nuovi fari a LED, nuove tonalità di colori, dalla premium Machine Gray alla Eternal Blue ed inediti cerchi in lega da 16 pollici.

La qualità raggiunta dalla piccola Mazda2 è elevata, lo spirito dello Jinba Ittai viene ancora una volta riproposto di un’auto che ad una dinamica di guida rilassante e divertente, pone al centro della sua attenzione la perfetta simbiosi tra l’uomo ed il mezzo meccanico.

Internamente le novità riguardano soprattutto rivestimenti e grafica strumentazione, ora l’Active Driving Display è stato rivisto al fine di migliorarne grafica e leggibilità, l’impianto audio dispone della Radio Digitale DAB, a partire dalla versione Exceed.

Per le motorizzazioni ai tradizionali motori a benzina, viene affiancata un’unità Diesel da 105 cavalli, propulsore che vanta consumi record, circa 29 km/l (dato dichiarato dalla casa madre).

Mazda2Prova su strada
Non stupisce per la sua naturale vocazione premium, Mazda2 è realmente una piccola ammiraglia e ciò è evidente sin dai primi chilometri, quando ad un’estetica sobria ma al tempo stesso elegante, abbina una qualità costruttiva di alto livello.
Entrati nell’abitacolo la percezione immediata è quella di trovarsi al cospetto di una vettura di segmento superiore, i rivestimenti parzialmente in pelle sulla vettura oggetto della nostra prova su strada, si abbinano perfettamente ad un ambiente classico, secondo trazione Mazda .
La strumentazione raccolta davanti al guidatore incorpora il grosso contagiri al cui centro spicca il tachimetro digitale, mentre un completo computer di bordo, posto al lato sx, fornisce utili indicazioni su autonomia residua, chilometri percorsi e consumo medio.
Il millecinque da 105 cavalli abbinato ad un cambio manuale a 6 marce, si distingue per la sua prontezza, capace di riprendere con una fluidità impressionante sin dai bassi regimi, ha prestazioni entusiasmanti, complice una coppia ben spalmata su di un ampio arco di utilizzo.
Prende velocità con grande facilità, i consumi effettivi sono nell’ordine dei 20 km/l, il cambio è ben spaziato ed il rollio è moderato, una piccola dunque con grandi qualità, tecniche e stradali.
Da segnalare l’ottimo isolamento acustico, la perfetta visibilità dell’Head-Up Display ed un impianto audio dall’ottima resa sonora.
Bella, lussuosa e premium: Mazda2 ancora una volta ha fatto colpo!

a cura di Marco Lasala
marco.lasala@reportmotori.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *