Nuova Lexus LS Hybrid: l’ammiraglia giapponese senza compromessi

Lexus LS500 HybridLexus LS nasce dal lavoro svolto in oltre sei anni da 1.400 ingegneri, coinvolti nello sviluppo di una Luxury Car capace di sfidare i big del settore.

Questo progetto originale, chiamato “Project F1”, avrebbe poi portato al lancio della LS 400 nel 1989 e alla consacrazione del marchio Lexus sul mercato delle auto di lusso.

Toshio Asahi, Chief Engineer della nuova LS, spiega quanto il primo modello abbia avuto un impatto incredibile sul settore automotive: “La performance senza precedenti e la straordinaria silenziosità dimostrarono che il brand Lexus non ammetteva compromessi.” Oltre a questo, il modello ha segnato una rivoluzione in termini di servizio e soddisfazione dei clienti, con un livello di innovazione che definiva da subito nuovi standard a cui gli altri costruttori avrebbero successivamente aspirato. Oggi, a quasi 30 anni dal lancio la LS di quinta generazione si impone come un nuovo capitolo di una storia grandiosa, presentando affinamenti incredibili in termini di design, tecnologia, performance ed ampliando ulteriormente gli orizzonti del mercato delle auto di lusso.

La rinascita dell’ammiraglia Lexus LS incarna alla perfezione la nuova filosofia adottata dal brand. Koichi Suga, Chief Designer della nuova LS, ha identificato da subito l’importanza di questo modello per il brand Lexus, il modo in cui ne incarna la tradizione, l’immagine e i valori: “Sapevo di avere la grande opportunità di realizzare un’automobile unica nel suo genere. Il mio team ed io volevamo sviluppare un’idea completamente nuova, un modello dalle proporzioni uniche. Il nostro obiettivo era un’automobile che fosse più lunga, più bassa e più larga, dimensioni che assicurassero una maggiore presenza su strada.”

Lexus LS500 HybridI team che hanno lavorato al progetto hanno avuto la possibilità di cimentarsi sulla nuova piattaforma GA-L (Global Architecture – Luxury), disegnata appositamente per nuove generazioni di modelli dal passo allungato e che delinea la nuova silhouette della vettura, per offrire un baricentro ribassato e una distribuzione dei pesi ottimale.

Lexus ha rivoluzionato i principi stilistici della gamma LS, allontanandosi dal tradizionale concetto di ‘tre volumi’ caratteristico di un design più radicale, dalle forme simili a quelle di una coupé: linee più filanti, e quindi più adatte ai clienti di oggi, sono state ottenute senza sacrificare in alcun modo lo spazio e il comfort a bordo. La linea di cintura enfatizza il baricentro ribassato sottolineando lo sviluppo delle forme orizzontali. Le linee dei parafango si spingono verso l’esterno offrendo una sensazione di dinamismo e sottolineando la performance della vettura. L’aspetto ben piantato sull’asfalto non è un’illusione: la piattaforma GA-L ha consentito una riduzione dell’altezza pari a 15 millimetri, mentre il cofano e il vano di carico sono stati ulteriormente abbassati, rispettivamente di circa 30 e 40 millimetri. Un disegno anteriore che si impone in maniera audace grazie soprattutto alla griglia che si spinge verso l’esterno e alla forma del cofano, più basso rispetto al modello uscente, grazie alla possibilità concessa dalla nuova piattaforma di riposizionare le torri delle sospensioni anteriori. L’area che divide il cofano dal parafango accentua il contrasto tra le diverse superfici di questi due elementi. L’impatto del design anteriore è impreziosito dai gruppi ottici ultracompatti con triplo bi-LED (abbaglianti e anabbaglianti), inseriti in alloggiamenti incassati che si fondono con le luci di marcia diurna a LED, inserite a loro volta in una configurazione a forma di ‘L’ che avvolge l’intera silhouette della vettura. Al posteriore, la linea di cintura si unisce ai gruppi ottici per poi ripiegarsi su se stessa e unirsi al diffusore, richiamando le linee della griglia anteriore. La nuova LS debutta con una nuova gamma di cerchi, inclusi quelli da 20”i dotati di una struttura cava che aiuta a ridurre la risonanza generata dagli pneumatici.

Lexus LS500 HybridL’interno

Il design dei nuovi interni coniuga la tradizionale estetica giapponese alle più avanzate tecniche di produzione, un connubio che si rispecchia nell’illuminazione soffusa grazie a cui i braccioli sembrano quasi fluttuare accanto ai pannelli delle portiere, e nel modo in cui la lavorazione del legno ha portato alla realizzazione di schemi eleganti e ben definiti.

La nuova Lexus LS sfoggia un abitacolo dedicato al lato guida ma che considera anche il resto degli occupanti, con una seduta che avvolge delicatamente il passeggero anteriore. Gli inserti in pelle, il minuzioso lavoro di cucitura, i dettagli metallizzati e quelli in legno aggiungono un ulteriore tocco di benvenuto, con un ampio ventaglio di tessuti e superfici gradevoli sia al tatto che alla vista. I sedili sono rivestiti con una nuova pelle semi-anilina incredibilmente morbida ed elastica. Per ottenere la massima qualità, soltanto l’1% dei migliori pellami viene scelto per la conciatura. La plancia dispone di numerose alette fisse metalliche, sistemate orizzontalmente, che nascondono le alette mobili che orientano il flusso di aria proveniente dalle bocchette di ventilazione. I display sono posizionati tutti alla stessa altezza con un layout che assicura al cliente la massima comodità di utilizzo. Posizionato di fronte al lato guida, il quadro strumenti è inserito dentro una cornice in pelle traforata ed è dotato di un display Optitron la cui forma sinuosa ricorda quella di una ghiera di orologio. È inoltre disponibile un display Head-up ad alta definizione, il più grande del segmento. Il nuovo volante sfoggia un disegno a tre razze con un diametro inferiore di 10 mm rispetto a quello del modello uscente. Il profilo dello sterzo varia intorno alla circonferenza per offrire un’impugnatura ideale.

La nuova ammiraglia Lexus vanta un’applicazione estensiva di tecnologie di sicurezza estremamente avanzate, portando l’assistenza alla guida ad un nuovo livello. Oltre all’equipaggiamento con il Lexus Safety System+, un pacchetto di sistemi di sicurezza attiva che Lexus offre in dotazione sull’intera gamma, la nuova LS è il primo modello equipaggiabile con pacchetto Lexus Safety System+ A: disponibile di serie sulla LS Hybrid, il pacchetto dispone di una gamma completa di sistemi di sicurezza attiva e di diverse funzioni di assistenza alla guida. Il sistema Lexus CoDrive sfrutta le funzioni Dynamic Radar Cruise Control e Lane Tracing Assist per offrire un livello di guida autonoma paragonabile al livello 2 degli standard internazionali SAE.

Lexus LS500 HybridLa nuova ammiraglia Lexus vanta un’applicazione estensiva di tecnologie di sicurezza estremamente avanzate, portando l’assistenza alla guida ad un nuovo livello. Oltre all’equipaggiamento con il Lexus Safety System+, un pacchetto di sistemi di sicurezza attiva che Lexus offre in dotazione sull’intera gamma, la nuova LS è il primo modello equipaggiabile con pacchetto Lexus Safety System+ A: disponibile di serie sulla LS Hybrid, il pacchetto dispone di una gamma completa di sistemi di sicurezza attiva e di diverse funzioni di assistenza alla guida. Il sistema Lexus CoDrive sfrutta le funzioni Dynamic Radar Cruise Control e Lane Tracing Assist per offrire un livello di guida autonoma paragonabile al livello 2 degli standard internazionali SAE.

LS Hybrid monta una motorizzazione Full Hybrid che sfrutta il nuovo, rivoluzionario Multi Stage Hybrid System, una tecnologia inizialmente introdotta sulla coupé LC Hybrid. Il sistema sfoggia un motore benzina 3.5 V6 aspirato a ciclo Atkinson, due motori elettrici e una batteria agli ioni di litio estremamente compatta. Realizzato con componenti ultraleggere, equipaggiato con iniezione diretta D-4S e coadiuvato dalla fasatura di distribuzione variabile VVT-i per le valvole di aspirazione (in questo caso con sistema VVT-iW ‘Wide’) e di scarico, il motore sviluppa elevati livelli di coppia con qualsiasi velocità, fino ai 6.600 giri/min. La potenza totale del sistema è pari a 264 kW / 359 CV, per un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,5 secondi per quelli a trazione integrale (dati sono soggetti ad omologazione definitiva).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *