Nuove Mercedes-AMG GLC 63 4Matic: potenza a due stadi!

Mercedes-AMG GLC 63 4MaticPer la prima volta un Suv mid-size monta il potente otto cilindri biturbo in due livelli di potenza: 476 e 510 cavalli.

Il motore di base è il V8 AMG da 4,0 litri di cilindrata e, rispettivamente, 350 kW (476 CV) e 375 kW (510 CV) di potenza dei modelli GLC 63 S e GLC 63 S Coupe (consumo di carburante combinato: 10,7-10,3 l/100 km; emissioni di CO 2 combinate: 244-234 g/km).

Cambio: sportivo a 9 marce SPEEDSHIFT MCT AMG caratterizzato da innesti brevissimi e reazioni estremamente rapide.

Trazione: trazione integrale variabile 4MATIC+ Performance AMG. L’intelligente sistema combina i vantaggi di diversi sistemi di trazione: la ripartizione completamente variabile della coppia tra asse anteriore e asse posteriore assicura una trazione perfetta nelle situazioni limite. In aggiunta, il guidatore può fare affidamento su grande stabilità di marcia e sicurezza di guida in tutte le condizioni: sull’asciutto come sul bagnato o sulla neve.

Dati: Mercedes-AMG GLC 63 4MATIC Suv e Coupe (consumo di carburante combinato: 10,7-10,3 l/100 km; emissioni di CO 2 combinate: 244-234 g/km);

Mercedes-AMG GLC 63 4MATIC S Suv e Coupe (consumo di carburante combinato: 10,7 l/100 km; emissioni di CO 2 combinate: 244 g/km)

Programmi di marcia DYNAMIC SELECT AMG: con i quattro programmi di marcia DYNAMIC SELECT AMG («Comfort», «Sport», «Sport+» e «Individual») il guidatore può modificare ampiamente la caratteristica del GLC 63 4MATIC .

Assetto: questi SUV ad alte prestazioni dispongono di assetto pneumatico con regolazione adattiva dell’ammortizzazione, trazione integrale 4MATIC+ Performance AMG con ripartizione completamente variabile della coppia, differenziale autobloccante posteriore e impianto frenante ad alte prestazioni.

Differenziale autobloccante sull’asse posteriore: per migliorare la trazione e la dinamica di marcia, il GLC 63 4MATIC dispone di un differenziale autobloccante meccanico sull’asse posteriore, che nel GLC 63 S 4MATIC+ è invece a regolazione elettronica. Entrambi riducono lo slittamento della ruota interna alla curva senza interventi di regolazione da parte dei freni. Ne deriva che il conducente, grazie alla migliore trazione, riesce ad accelerare prima in uscita dalle curve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *