Renault conferma il suo ritiro dalla Formula E alla fine della 4° Stagione

Renault conferma oggi il suo ritiro dalla Formula E alla fine della quarta Stagione, a luglio 2018.

Partner fin dall’esordio, il team Renault e.dams ha vinto il suo terzo campionato Formula E consecutivo a Montréal, in Canada, alla fine del mese di luglio 2017 e si prepara a iniziare la sua quarta campagna nella disciplina.

Thierry Koskas, Direttore commerciale del Gruppo Renault : “Abbiamo vissuto momenti fantastici durante i primi tre anni in Formula E e siamo impazienti di affrontare la quarta stagione in un ambiente molto stabile, per Renault e.dams. Nel nostro ruolo di pionieri nel mercato dei veicoli elettrici, abbiamo imparato molto sui veicoli elettrici ad alte prestazioni e sulla gestione dell’energia, e i nostri clienti beneficiano direttamente di questa esperienza. Dopo la 4° Stagione, concentreremo le risorse sui nostri ambiziosi obiettivi in Formula 1 e faremo in modo da continuare a beneficiare del motorsport attraverso l’Alleanza con Nissan. Grazie all’Alleanza, i nostri ingegneri potranno condividere i dati di cui beneficeranno tutte le Marche. Diversificare le nostre strategie in competizione, beneficiando nello stesso tempo dell’esperienza acquisita nei nostri programmi sportivi, è uno degli effetti leva offerti dall’Alleanza”.

Renault-Nissan-Mitsubishi costituivano il primo gruppo automobilistico mondiale a metà anno (2017). Insieme, i membri dell’Alleanza rappresentano un modello unico basato sulla collaborazione e l’ottimizzazione delle sinergie, in modo da aumentare la propria competitività preservando nello stesso tempo l’identità di ciascuno. Questo obiettivo induce la convergenza di funzioni tra Renault e Nissan: ingegneria, produzione e logistica, acquisti e risorse umane. L’obiettivo dell’Alleanza è accelerare la collaborazione tra Renault, Nissan e Mitsubishi Motors, sulle piattaforme comuni, le motorizzazioni e le nuove tecnologie relative ai veicoli elettrici, autonomi e connessi.

In considerazione del livello di competitività in cui si opera, Renault e Nissan lavoreranno in stretta collaborazione per assicurare una transizione soft e beneficiare dell’esperienza e dello sviluppo già esistenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Recent Posts

Arriva la nuova Volkswagen T-Roc 1.6 TDi SCR

A distanza di sei mesi dal lancio della prima motorizzazione, la nuova Volkswagen T-Roc è finalmente disponibile con motorizzazione da...

Stile sportivo e linee scolpite per la nuova Audi TT e TTS

A distanza di venti anni dal debutto della prima serie, arriva la terza generazione della sportivissima Audi TT . La...

Termina il rapporto tra il Kawasaki Racing Team e Tom Sykes

Dopo nove anni di successi sulla Ninja e con il team ufficiale Kawasaki Racing Team in WorldSBK, Tom Sykes e...

Sguardo laser per la nuova Audi TT Model Year 2019

Spuntano online nuove immagini su quella che sarà la futura ed aggiornata nuova Audi TT Model Year 2019, la coupé...

Un nuovo telaio per la futura Honda Civic Type R 2019

Non c’è fine per la potenza, non c’è sosta per una vettura, la Honda Civic Type R che rappresenta il...

Nuovo motore per la raffinata Range Rover Sport

La Range Rover Sport ha sempre abbinato la raffinatezza e le capacità di un grande SUV alle prestazioni di una...

Raffinatezza e tecnologia per la nuova Mazda6

Mazda6 si aggiorna nelle declinazioni berlina e station, puntando su nuove tecnologie ed allestimenti. Un design nuovo, più maturo, elegante...

Opel Astra 1.6 BiTurbo Diesel: turbocompressore a doppio stadio!

Grande e pregevole novità in casa Opel, perché sulla sua media arriva un innovativo e prestazionale propulsore Diesel in linea...