Piccola, compatta ed integrale: è la nuova Suzuki Swift Hybrid 4×4 All Grip

Suzuki Swift Hybrid 4x4 All GripSuzuki presenta in occasione del recente Salone dell’Auto di Francoforte la nuova Swift Hybrid 4×4 All Grip , un’autentica tutto fare, grazie alla sua trazione integrale intelligente ed alle innovative soluzioni tecniche presenti al di sotto della sua piccola e compatta carrozzeria.

Di sicuro è una vettura unica nel suo genere la Suzuki Swift Hybrid 4×4 All Grip, perché nel suo segmento di appartenenza, propone una trazione integrale innovativa e totalmente automatica, che lavora in combinazione con un motore endotermico ed una piccola unità elettrica.

Il quattro cilindri in linea da 1,2 litri, eroga una potenza massima di 90 cavalli con una coppia massima di 120 Nm a 4.400 giri al minuto, propulsore che lavora in simbiosi con una piccolissima unità elettrica da 50 Nm, posta al di sotto del sedile guida.

Grazie al ridotto peso della nuova Suzuki Swift Hybrid 4WD All Grip , circa 1035 kg in ordine di marcia, le prestazioni sono più che soddisfacenti.

Hiroshi Kawamura, Presidente Suzuki Italia: “ Ho il piacere di esser qui con Voi, Suzuki Swift è prodotta in 7 stabilimenti e commercializzata in 140 paesi del mondo. Sono stati venduti 5 milioni di esemplari, Swift è divenuta nel tempo un’icona mondiale, con oltre 62.600 esemplari consegnati sin dalla sua commercializzazione, con un 2017 che ha segnato un andamento più che positivo in termini di riscontro del pubblico.
Le vendite mostrano una crescita del 5,2%, in termini finanziari: nel primo trimestre del 2017, Suzuki registra nel comparto auto una crescita del 15% con un fatturato di 6.846 miliardi di euro.

Suzuki Swift Hybrid 4x4 All GripMassimo Nalli, Direttore Generale Suzuki Italia: “Suzuki in Italia è il ventesimo marchio, mentre a livello mondiale il nono, e l’ottavo per passengers cars. Sul mercato indiano le performance del marchio giapponese sono straordinarie. Se nel 2016 le immatricolazioni sono state di 16.647 unità, nel 2017 raggiungono le 23.746 unità con un +43% rispetto allo scorso anno.
Il mercato Italiano da Gennaio a Settembre è cresciuto dell’ 8,78%, le KM Zero saranno poco meno del 20% del mercato.
Il mercato dei privati cala dell’1,5%, Suzuki nel periodo Gennaio – Settembre cresce, sempre nel mercato dei privati, del 45%.
Da segnalare che Suzuki Italia vende ai privati per il 92% della sua produzione complessiva.
Nei primi nove mesi, ad eccezione del marchio Maserati, non c’è nessun altra casa automobilistica che cresce come Suzuki. Nel segmento dei SUV, il peso delle vendite nel solo 2016 è del 29,%%.
Suzuki cresce grazie alla presenza delle sue vetture compatte, Ignis e Vitara soprattutto, con un peso del 68,8%.
Dai telai per tessere la seta nel 1909 alla bicicletta del 1950, passando per la Suzulight del 1959, fino al 1960 alla Suzuki Fronte 800.
Nel 1970 era per Suzuki l’anno dei SUV, e nel 1980 commercializza la Samurai, nelle cilindrata mille e milletre.
Suzuki Swift Hybrid 4WDNel 1980, Suzuki lancia il primo SUV, la Vitara con sospensioni McPherson, per passare al 1990, dove ci fu l’evoluzione del concetto Vitara a passo lungo.
Alla fine degli anni ’90, Suzuki commercializza la Jimny, vettura, che come schema (telaio a traliccio e motore longitudinale) è rimasta sostanzialmente invariata nel tempo.
Gli anni 2000 hanno visto la Gran Vitara e la prima generazione di Vitara essere importatate in Italia.
Dal 2010 sul mercato arriva la S-Cross, la Vitara quinta generazione e la Ignis, primo caso di SUV di segmento A.
Nel 2017, Suzuki conferma la sua identità 4×4 con la Swift, l’unica a trazione integrale del suo segmento, venduta in Italia solo con il quattro cilindri da 90 cavalli. Tra le 4×4 a benzina è la più ecologica, circa 101 grammi per CO2.
La trazione Integrale All Grip viene applicata con quattro declinazioni: la Pro, presente sulla Jimny (non c’è differenziale centrale, presente il riduttore), Vitara e S-Crosss con l’ All Select (Auto, Select, Snow e Lock).
Sulla nuova Suzuki Swift Hybrid 4WD è presente l’ All Grip Auto , con uno schema semplice: un albero presente sulla trasmissione trasmette la coppia in moto idraulico, in caso di limitata aderenza di una delle ruote, il differenziale trasferisce la coppia al posteriore, fino ad una percentuale 90-10.
L’brido funziona come una piccola batteria: presente sotto il sedile del pilota, il suo pacco batteria solo sei chili.
All’interno del motore è presente l’ Integrated Starter Generation, dispositivo che funziona come carica batteria, motorino di avviamento ed alternatore.
Il prezzo di questo dispositivo è di 1.000 euro, sulla 4WD è di serie.
Il risparmio di carburante si attesta tra il 15 ed il 20%, nel caso della 4×4 AllGrip è del 17%.
Grazie alla gamma Ibrida, Suzuki è il secondo marchio in Italia in termini di vendite. “

Suzuki Swift Hybrid 4x4 All GripTarget
Femminile tra i 30 ed i 50 anni, single e mamme, Donne indipendenti. Sub-target, ragazzo giovane, tra i 20 ed i 35 anni, single o coppia giocane, uomo competitivo.
Più di 105.000 clienti hanno una Swift.

Prova su strada
Abbiamo provato su strada, lungo un percorso fatto principalmente di sterrato, la nuova Suzuki Swift Hybrid 4WD All Grip , vettura che vanta un’ottima tenuta e stabilità grazie alla sua trazione integrale intelligente.
Comoda, compatta, genuina, la Swift a trazione integrale colpisce per la sua naturale vocazione all’intraprendenza, complice una tecnologia all’avanguardia che oltre al sistema All Grip prevede anche, in abbinamento al motore endotermico da 90 cavalli, una unità elettrica che garantisce ottimi spunti. L’opzione Mild Hybrid sarà una delle alternative più interessanti nell’imminente futuro vista la sua semplicità di funzionamento ed il ridotto costo / peso.
Difficile metterla in crisi, la sua aderenza è sempre esemplare, il volante è preciso, il motore cerca i regimi alti per dare il meglio. Internamente, il comfort acustico è elevato, la plancia presente un grande schermo touch screen, completo di sistema di navigazione satellitare, radio DAB e supporto mirror link con Apple CarPlay ed Android Auto .
I sistemi di guida assistita aiutano notevolmente il guidatore in ogni suo spostamento, dal cruise control attivo al sistema di frenata di emergenza.
Una vettura completa che andrà a completare una gamma di propulsori ibridi avanzatissima, Suzuki è in prima linea nel rispetto dell’ambiente.

a cura di Marco Lasala
marco.lasala@reportmotori.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *