Sulla nuova Land Rover Discovery Sport arriva la motorizzazione Ingenium

jaguar,land rover,land rover discovery sport, discovery sportLa Discovery Sport è ad oggi il fast-seller di Land Rover, che dal 2014, data di lancio, ne ha consegnate oltre 200.000.

La nuova Discovery Sport , è un versatile SUV premium compatto, che esprime tutta l’ampiezza delle capacità Land Rover, , tutta la versatilità dei sette posti e interni prestigiosi.

I nuovi motori a benzina Euro 6 garantiscono un mix di potenza ed efficienza. Il propulsore da 240 CV sviluppa una coppia massima di 340 Nm, con consumi di 8.0 l/100 km ed emissioni di 181 g/km di CO2 (ciclo europeo combinato). La versione da 290 CV accelera il veicolo da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi.

Il diesel Ingenium con turbo twin scroll fornisce il massimo della potenza e dell’efficienza nei consumi. Con il 240 CV da 500 Nm di coppia, l’accelerazione 0/100 km h è di 7,5 secondi, con consumi pari a 6,4 l/100km ed emissioni di 169 g/km di CO2 (ciclo europeo combinato).

La versione a benzina più potente dell’Ingenium (290 CV) è dotata del pacchetto esterno Dynamic di serie.

Questo comprende paraurti anteriori con prese d’aria maggiorate, a tutto vantaggio del raffreddamento e del look. Completano il pacchetto griglia e prese d’aria Gloss Black e cerchi in lega da 20″ “Stile 511” a cinque razze doppie.

Massima personalizzazione, grazie ad una più ampia scelta
La tavolozza della Discovery Sport comprende ora 12 colori: Pastello: Fuji White, e Narvik Black; Metallizzati: Indus Silver, Scotia Grey, Corris Grey, Santorini Black, Firenze Red, Yulong White, e Byron Blue; Premium Metallizzati: Namib Orange, Carpathian Grey, e Silicon Silver.

La personalizzazione si estende al tetto a contrasto opzionale disponibile nei colori Corris Grey e Narvik Black.

L’interno è caratterizzato dal nuovo colore Vintage Tan, simile a quello della Nuova Discovery.

La nuova composizione dell’espanso utilizzato nei sedili accresce il comfort del pilota e dei passeggeri. I sedili con regolazioni elettriche acquisiscono un supporto lombare a quattro posizioni (due nella versione precedente) e 12 regolazioni opzionali.

Gli Ingenium a benzina in dettaglio
Le tecnologie di questo motore, reattivo ed efficiente, comprendono condotti di scarico integrati, iniezione diretta a 2000 bar e turbocompressore twin scroll.

Controllo elettroidraulico delle valvole di aspirazione. Questa evoluta tecnologia consente l’apertura variabile delle valvole, cosicché il controllo del carico è gestito essenzialmente dalle valvole di aspirazione, piuttosto che dall’acceleratore. Ciò riduce le perdite di pompaggio e consente maggiore flessibilità e gestione del flusso d’aria in ingresso nelle camere di combustione, con conseguenti incrementi di potenza e coppia, e minori consumi ed emissioni.

Il potente Ingenium a benzina Si4 da 290 CV sostituisce il tradizionale sistema di cuscinetti idrodinamici del turbo con cartucce con cuscinetti a sfere, che garantiscono migliori prestazioni, nonché risposta ai transienti e maggior efficienza.

Diesel Ingenium: una nuova generazioni di diesel puliti
Sono disponibili due versioni del raffinato diesel Ingenium a quattro cilindri, caratterizzato da una coppia elevata a bassi regimi, eccellente reattività ed accelerazione. La raffinatezza è sottesa da caratteristiche quali l’elevata rigidità del carter, due contralberi e i supporti idraulici attivi del motore.

Il raffinato sistema di ricircolo dei gas di scarico (EGR) impiega un circuito raffreddato a bassa pressione in aggiunta a quello ad alta pressione: ciò riduce le perdite di pompaggio aumentando ulteriormente l’efficienza, e limitando le temperature di picco della combustione, per contribuire a ridurre la formazione di NOx nei cilindri.

Il sistema di riduzione catalitica selettiva (SCR) abbatte decisamente i livelli di emissioni di NOx allo scarico. Il sistema inietta Diesel-Exhaust Fluid AdBlue nei gas di scarico, dove reagisce con gli ossidi d’azoto convertendoli in azoto ed acqua, affinché i diesel Ingenium siano a norma Euro 6.

Chi desidera maggiori performance senza rinunciare all’efficienza può orientare la propria scelta sull’ Ingenium diesel Sd4. Equipaggiato con due turbocompressori – la prima applicazione Jaguar Land Rover di turbocompressori in serie con funzionamento sequenziale – e con un common-rail da 2.200 bar, il motore eroga 240 CV ed un’eccezionale coppia di 500 Nm già a soli 1.500 giri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *