BMW R 1200 GS xDrive Hybrid: trazione integrale ed ibrido!

La BMW R 1200 GS è da sempre il compagno ideale di viaggio per chi ama l’avventura, il suo motore boxer permette di affrontare lunghi trasferimenti con la sicurezza di poter contare su di un propulsore ricco di coppia e potenza.

La combinazione ideale per chi ama le lunghe distanze, le prestazioni ed il divertimento di guida: la nuova BMW R 1200 GS xDrive Hybrid rappresenta una prima mondiale assoluta, perché si basa sulla presenza di un motore endotermico e di uno elettrico.

La base di partenza è la nota R 1200 GS Adventure, moto spinta da un boxer con raffreddamento aria e liquido, capace di una potenza massima di 125 cavalli ed una coppia di 125 Nm disponibile a circa 6.500 giri al minuto.

Grazie alla presenza del motore elettrico che lavora in simbiosi con il noto boxer, la BMW R 1200 GS xDrive Hybrid raggiunge i 170 cavalli di potenza massima, e vanta una trasmissione integrale!

Tramite un apposito comando, il pilota può scegliere se guidare in modalità 2WD ovvero con le sole ruote motrici posteriori, oppure utilizzare la trazione integrale, il tutto attraverso un semplice tasto posto sul manubrio.

La potenza del motore elettrico può esser utilizzata quando si ha bisogno di maggiore potenza in fase di sorpasso oppure per sfruttare appieno le doti stradale della R 1200 GS xDrive Hybrid .

Il sistema realizzato dalla BMW permette di recuperare l’energia anche in fase di frenata fornendola alla ruota anteriore quando richiesto. Il pilota può sempre scegliere la modalità di trazione e come recuperare l’energia!
Il grande display LCD posto sulla strumentazione fornisce indicazioni dettagliate su questa innovativa trasmissione.

Ma i vantaggi dell’ibrido non finiscono qui perché anche durante la frenata, ci sono evidenti benefici.
La presenza di un freno idraulico ha permesso di ridurre le dimensioni del doppio disco anteriore, risparmiando così 2,9 chilogrammi: la combinazione e-Drive comporta un aggravio di peso di soli 880 grammi!

a cura di Marco Lasala
marco.lasala@reportmotori.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *