Toyota GT86 : il divertimento è assicurato!

Ha personalità, carattere da vendere ed è una di quelle coupé che ti lasciano il segno, perché puoi amarla, puoi prenderne le distanze, ma è impossibile non restare colpiti da Lei: la Toyota GT86 .
Nella sua evoluzione, ora è disponibile il model year 2017, la Toyota GT86 non ha perso carattere, anzi, lo ha affinato, proponendo ora, nuove funzioni, nuove tecnologie.
Lo sguardo è di quelli irresistibili, i fari diurni ora hanno le luci a LED, il labbro inferiore è particolarmente pronunciato e dietro, a richiesta, può esser montato un vistoso alettone con funzione di deportanza.
Nasce per divertire, non ha nulla di altamente tecnologico, eppure, nella sua semplicità, ammalia, conquista, affascina chiunque abbia la fortuna di domarla!

Estetica da sportiva pura
Ha un look che non passa inosservato, una coupé che ha un muso spiovente, con i sottili fari che caratterizzano uno sguardo decisamente attraente.
Nel model year 2017, il labbro inferiore è ancora più pronunciato, le due gobbe sul tetto definite “Pagoda” hanno una funzione aerodinamica, perché contribuiscono ad abbassare il coefficiente di penetrazione aerodinamica (CX) portandolo a 0.27.
Il sottoscocca è carenato, la stabilità in curva ed alle alte velocità è garantita da una deportanza senza precedenti. La Toyota GT86 è curata in ogni minimo dettaglio, del resto, una vettura nata per divertire deve anche dare sicurezza, sempre e comunque.

Motore boxer firmato Subaru
E’ il cuore di un auto pura, il quattro cilindri aspirato da due litri è realizzato dalla Subaru e mostra un temperamento sconosciuto ai moderni motori. Se la tecnica del downsizing impazza, se il turbocompressore è onnipresente, qui, le mode del momento non hanno trovato spazio, l’aspirato che anima la Toyota GT86 ha una doppia anima, tranquilla fino ai 4.500 giri al minuto, cattiva fino alla zona rossa del contagiri. Un carattere in grado di assecondare la volontà del guidatore, ma anche di adattarsi alle condizioni di guida, perché basta realmente poco per divertirsi, complice anche, un cambio manuale a sei marce, praticamente perfetto. Ha 200 cavalli, l’iniezione diretta D-4S ed una cilindrata di 2 litri. Il boxer punta al piacere di guida, ecco che la coppia motrice, di 205 Nm, disponibile a partire dai 6.400 giri al minuto, è pronta a stupire.
Bisogna snocciolare le marce, bisogna sfiorare la zona rossa del contagiri per capire il vero carattere della Toyota GT86 .

Modalità Track
E’ la vera novità dell’edizione 2017 della Toyota GT86 ! Attraverso questa selezione, il pilota può scegliere tra quattro impostazioni di guida: dalla modalità Sport che permette un discreto divertimento fino a quando non interviene il controllo di stabilità alla modalità Track, qui non c’è elettronica che vigila, tutto è demandato all’abilità del guidatore, del resto le informazioni raccolte dai tecnici Toyota durante la 24 ore al Nurburgring, ha consentito di tarare ABS e controllo di trazione al fine di garantire al guidatore, il massimo divertimento in pista.
Nel classico scatto 0-100 km/h la GT86 fa segnare un tempo di 7,6  secondi: dovete guidarla per capire quanto il motore boxer voglia esser tirato fino al collo, per garantire prestazioni esaltanti.

Prova su strada
Una coupé divertente, una 2+2 con trazione rigorosamente posteriore, un motore boxer 2 litri, da 200 cavalli e 205 Nm di coppia massima, un cambio manuale a 6 marce che asseconda perfettamente la volontà del guidatore: impossibile non desiderare di provarla!
Complice una temperatura esterna di 6 gradi, la Toyota GT86 , emoziona sin dai primi metri, puoi condurla con tranquillità, puoi scalare di marcia prima di un’entrata in curva e metterla di traverso, la sua doppia anima, traspare perfettamente, su strada. Ha una tenuta di strada incredibile, uno sterzo diretto, ed un motore che, diverte. La seduta è di chiara impronta sportiva, i sedili anteriori sono profilati, la leva del cambio è perfettamente a portata di mano, il freno a mano è pronto ad esser tirato per… curve da cardiopalmo!
I freni sono potenti, la stabilità, a patto che non si cerchi la derapata o controsterzo, è elevatissima: la Toyota GT86 merita di diritto, un posto nell’olimpo delle vetture più divertenti di sempre!

a cura di Marco Lasala
marco.lasala@reportmotori.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *